Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
gf vip concorrenti furiosi spesa

“Ma cosa ci danno da mangiare”. GF Vip 7, la scoperta dei concorrenti sul cibo. La regia stacca

GF Vip, concorrenti furiosi per la spesa. Martedì 27 settembre è arrivato il momento per i vipponi di scegliere i prodotti da farsi recapitare nella casa. Il Grande Fratello, però, fa un avvertimento: “Vipponi per la vostra spesa settimanale avete a disposizione un budget personale di 20€ a testa per un totale di 460€. Attenzione però, anche durante la puntata di ieri sera il Freeze non è stato rispettato nonostante gli avvertimenti del GF”.

Si è trattato dell’ultimo avvertimento: “La prossima volta subirete una decurtazione di budget”. Contenti per essere stati graziati i concorrenti hanno ringraziato il GF e si sono riuniti per fare la spesa. A guidare il gruppo è stato Charlie Gnocchi. Oltre alla spesa, però, le ultime ore nella Casa sono state caratterizzate da una grande paura: Cristina Quaranta, infatti, è svenuta. Grande preoccupazione fin quando il GF Vip non ha fatto sapere che la showgirl si è ripresa dopo un lieve malore.

Leggi anche: “Sono fluido”. GF Vip 7, tra un gioco e un altro arriva il coming out del concorrente

gf vip concorrenti furiosi spesa


Concorrenti arrabbiatissimi per la freschezza dei prodotti

È stata una notte agitata nella Casa del Grande Fratello Vip. Diversi concorrenti si sono lamentati per la mancanza di alcuni cibi e per la scarsa freschezza di diversi prodotti. Cristina Quaranta, ad esempio, ha esclamato: “Non è possibile che manchi il sale”. E poi se l’è presa con Charlie Gnocchi: “Sono due volte che facciamo la spesa ma mancano tante cose”. Ne è nata una discussione con Luca Salatino che ha ribattuto: “Non ci si può lamentare se non partecipi alla spesa”.

gf vip concorrenti furiosi spesa

Ma pure Wilma Goich e Attilio Romita hanno avuto qualcosa da ridire sul fatto che alcuni cibi non fossero affatto freschi: “Io volevo dire una cosa. Dato che io il salmone lo compro, no no, finisco. Io il salmone lo compro. Non scade dopo una settimana. Quindi evidentemente hanno comprato un salmone che c’era già da tanto. Eh, scusa eh… e allora! Perché io lo compro, mica lo mangio il giorno dopo. Ha una durata”.

Anche il giornalista Attilio Romita ha fatto notare: “Ragazzi io voglio dire una cosa che non c’entra niente con le esigenze personali. Come Charlie sono abituato a mangiare anche la robaccia cotta e cruda. Però su una cosa credo che domani dovremmo essere intransigenti, ma nell’interesse nostro e di tutti. Il salmone che scade dopo tre giorni non si può sentire, i petti di pollo gialli, che scadono dopo sono pericolosi…”. La regia ha staccato, ma ormai era troppo tardi. Nella puntata di oggi sicuramente l’argomento verrà nuovamente dibattuto.

“Quanto mi piace”. GF Vip 7, la concorrente è cotta. Altra coppia in arrivo nella casa?


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004