Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“Si stanno muovendo anche loro”. Altri guai per il GF Vip 7, Signorini assediato: dovrà farlo

Marco Bellavia si è ritirato dal GF Vip. Il reality condotto da Alfonso Signorini perde un protagonista. Tutto è iniziato lo scorso sabato 1 ottobre. Dopo un colloquio in confessionale tra l’ex conduttore tv, gli psicologi e gli autori. Sui social del reality è apparso l’annuncio: “Marco Bellavia ha deciso di abbandonare la Casa. Il televoto che vedeva coinvolti i concorrenti Giaele De Donà, Marco Bellavia e Giovanni Ciacci è stato annullato. Gli utenti che hanno espresso il proprio voto tramite sms nella sessione annullata verranno rimborsati. #GFVIP”.

Da quel momento è scoppiato il caos nella casa e all’esterno. Nei giorni precedenti l’abbandono, Marco Bellavia aveva manifestato segnali di crollo psicofisico tanto da aver chiesto l’aiuto degli altri coinquilini: “È vero che non sto bene e che fuori avevo mio figlio come punto di riferimento. Però starei qui ancora volentieri. Conto di riuscire ad andare avanti, se mi date una mano”. La reazione degli altri vipponi non si è fatta attendere, ma quasi nessuno ha teso la mano a Marco Bellavia scatenando una bufera soprattutto sui social: gli utenti hanno chiesto provvedimenti esemplari al GF Vip e ad Alfonso Signorini.

Leggi anche: “Tutti fuori”. GF Vip, momento delicato: è arrivata la richiesta a Signorini

Caso Bellavia associazione contro bullismo scende in campo


Caso Bellavia, Associazione contro il bullismo scende in campo

Anche gli sponsor si sono dissociati dai comportamenti del branco che si è scagliato contro Marco Bellavia. Il primo è stato un noto marchio di patatine: “Amica Chips è da sempre sinonimo di amicizia, condivisione, integrazione. Il nostro intento è sempre stato quello di unire e non dividere – si legge nella nota – rallegrare ed alleggerire i momenti, non appesantirli. Ci dissociamo ovviamente da ciò che accade dentro la Casa del Gf Vip, ci dissociamo dalle persone che permettono tali comportamenti e che li assecondano, cosa che non facciamo noi essendo sponsor del programma ma non fautori né sostenitori di ciò che i protagonisti fanno e dicono. Teniamo a chi ci segue e ci sceglie tutti i giorni per la propria tavola”.

Caso Bellavia associazione contro bullismo scende in campo

Ora scende in campo l’Associazione contro il bullismo che lancia una petizione e chiede provvedimenti. A parlare è Vincenzo Vetere, presidente di ACBS – Associazione Contro il Bullismo Scolastico ODV, che attraverso la piattaforma Change.org ha lanciato una petizione per condannare quello che è accaduto a Marco Bellavia, denunciare i bulli e chiedere a gran voce seri provvedimenti: “Quel che si è visto negli ultimi giorni in TV è davvero uno scempio, Marco Bellavia è stato vittimizzato, deriso, offeso e lasciato solo in uno dei momenti più fragili della sua vita”.

Caso Bellavia associazione contro bullismo scende in campo

Vincenzo Vetere ha poi passato in rassegna alcune delle frasi vergognose pronunciate contro l’ex Vippone nei giorni scorsi ed ha spiegato cosa ci sarebbe dietro la raccolta firme: “Con questa raccolta firme richiedo seri provvedimenti verso coloro che hanno VITTIMIZZATO ingiustamente Marco Bellavia ed allo stesso tempo vorrei che lo stesso Marco capisse che non è solo”. Raggiunto l’obiettivo delle 1500 firme e il numero di adesioni continua a crescere col passare delle ore.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004