Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
alfonso signorini coming out

“Costretto a farlo di nascosto”. Il dramma di Alfonso Signorini, che ora confessa tutto

Alfonso Signorini si è raccontato sulle pagine di Chi. Il conduttore del GF Vip, ruolo rivestito per la prima volta nel 2019, ha spiegato che ha impiegato ben 28 anni prima di accettare che fosse attratto dagli uomoni. Il coming out ai suoi cari e al resto del mondo è avvenuto nello stesso periodo, ma non è stato esente da difficoltà questo passo.

La confessione di Alfonso Signorini

“Se penso a me bambino, mi guardo con tanta tenerezza – rivela il conduttore in un editoriale della sua rivista -. Ero un bambino in prigione. Guardavo le bambole di mia sorella, le pettinavo di nascosto, ma l’orecchio era sempre vigile: appena sentivo i passi della mamma e del papà avvicinarsi alla mia cameretta, ritornavo a giocare con le macchinine o il Fort Alamo pieno di cowboy e indiani Apaches”. Tale editoriale è stato pubblicato in occasione delle nozze di Alberto Matano e del suo compagno, a cui lo stesso Alfonso Signorini ha rivolto i suoi migliori auguri.

È stata tanta la sofferenza. Travagliato il percorso che lo ha portato all’accettazione e all’ultimo atto, il più difficile e delicato da fare: il coming out. Alfonso avrebbe sofferto per moltissimi anni a causa dei giudizi altrui e ciò spiega il fatto che ha impiegato 28 anni prima di ammettere a sé stesso e agli altri di essere gay. Prima però, andando contro se stesso, frequentava ragazze: “Ho portato le ragazze in camporella e me ne sono pure vantato”, ha ammesso.

“Non ci sarà”. GF Vip 7, niente da fare: Alfonso Signorini brucia il nome dato per certo


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004