Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Vittorio Sgarbi Silvio Berlusconi chiamò Vladimir Putin guerra

“Cosa ha fatto Berlusconi con Putin”. Bomba da Vittorio Sgarbi, rivela tutto

  • Italia

Silvio Berlusconi e Vladimir Putin, ieri sera Piazza Pulita, il programma condotto da Corrado Formigli su La7, sono arrivate rivelazioni a sorpresa di Vittorio Sgarbi: l’ex presidente del consiglio chiamò lo Zar nei giorni immediatamente successivi lo scoppi del conflitto in Ucraina per ben 10 volte senza aver risposta. Per Silvio Berlusconi sono giorni molti turbolenti, scossi dagli audio pubblicati dall’agenzia La Press in cui, davanti ai neo eletti di Forza Italia, sembra schierarsi apertamente con Vladimir Putin.


Dopo poche ore era arrivata la smentita di Forza Italia e dello stesso presidente Berlusconi. “Io non ho dato nessuna interpretazione assolutoria all’invasione dell’Ucraina da parte della Federazione Russa. Al contrario, ribadisco per l’ennesima — e spero ultima — volta che la mia posizione coincide assolutamente con quella del governo italiano, dell’Unione europea, dell’Alleanza atlantica, dei nostri alleati americani, ed è di netta condanna dell’attacco militare contro uno Stato libero e sovrano”.

Leggi anche: Governo, è bufera su Berlusconi dopo le ultime parole: “È ora che si ritiri”

Vittorio Sgarbi Silvio Berlusconi chiamò Vladimir Putin guerra


Vittorio Sgarbi: “Silvio Berlusconi chiamò Putin a febbraio per fermare la guerra”


“L’ho ripetuto in decine di dichiarazioni, Forza Italia si è sempre espressa in questo senso con le parole e soprattutto con i voti nel Parlamento italiano e in quello europeo”. E ancora sottolinea: “Sinceramente, data la gravità del momento internazionale e l’importanza delle decisioni da assumere per il futuro del nostro Paese, pensavo di dover dedicare il mio tempo a cose più importanti che a rettificare interpretazioni distorte e francamente ridicole del mio pensiero”.

Vittorio Sgarbi Silvio Berlusconi chiamò Vladimir Putin guerra


“Forse tutto questo si potrebbe evitare semplicemente se si mettessero da parte alcune pessime abitudini, come carpire e registrare di nascosto brani di conversazioni private”. Parole che non convincono tutti. Intanto ieri Vittorio Sgarbi a raccontato un altro retroscena: “Berlusconi provò a chiamare Putin decine di volte a febbraio, quando è iniziata la guerra in Ucraina, ma lui non rispose mai”.

Vittorio Sgarbi Silvio Berlusconi chiamò Vladimir Putin guerra


L’obbiettivo era quello di “convincere Putin a non fare la guerra, questo mi ha detto. In quel momento la posizione era quasi di… come a dire ‘mi ha deluso’ – ha proseguito Sgarbi – io ho sentito proprio queste parole. L’amico non gli ha risposto e non gli ha consentito di fare nulla. Quindi c’è stato un momento anche di antiputinismo”.

Governo, caos attorno a Berlusconi: è caccia all’uomo dopo il discorso


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004