Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“C’è la conferma”. Elena Del Pozzo, il pm dopo la scoperta dei carabinieri: “Dove è stata uccisa”

  • Italia

Iniziano ad emergere i particolari dell’omicidio di Elena Del Pozzo, la bimba di Mascalucia (Catania) uccisa dalla mamma reo confessa Martina Patti. I primi sono emersi dai risultati dell’autopsia sul corpo della piccola: i colpi a piccola Elena Del Pozzo dalla mamma sono stati inferti con un’arma compatibile con un coltello da cucina, non ancora trovato, e sono stati più di undici. Uno solo è stato letale perché ha reciso i vasi dell’arteria succlavia. Ma la morte della bambina non è stata immediata.

Al momento non è stata trovata l’arma del delitto: i carabinieri infatti non sono riusciti a ritrovare il coltello da cucina che Martina Patti avrebbe usato per colpire e uccidere sua figlia. A riferirlo ai magistrati è lei stessa, che poi dirà: “Non so dove l’ho messo”. Mentre a casa della bambina è stato trovato del sangue nel bagno e sui vestiti.

elena del pozzo uccisa fuori casa


Elena Del Pozzo uccisa fuori di casa, la conferma della Procura

“Le tracce di sangue rinvenute” nell’abitazione di Martina Patti, la 23enne rea confessa dell’omicidio della figlia Elena, di 5 anni, sono “da riporto” e quindi “si può con certezza escludere che l’omicidio sia avvenuto a casa”. Lo precisa la Procura di Catania dopo gli accertamenti eseguiti da carabinieri del Ris di Messina. Gli esperti hanno analizzato le macchie trovate su un vestito di Martina Patti. Il capo d’abbigliamento è stato sequestrato durante una perquisizione nell’abitazione della donna a Mascalucia disposta dalla Procura di Catania.

elena del pozzo uccisa fuori casa

Tale ritrovamento non colloca l’omicidio nell’abitazione. Tuttavia coincide con la ricostruzione della donna: tra le dichiarazioni della sua confessione aveva detto di essere tornata a casa a cambiarsi d’abito e lavarsi. Operazioni che ha fatto, ha spiegato, dopo essere tornata dal fondo abbandonato dove è stato trovato il cadavere di Elena Del Pozzo e prima di uscire per inscenare il falso sequestro della figlia.

elena del pozzo uccisa fuori casa
elena del pozzo uccisa fuori casa

All’interno dell’abitazione è stata trovata anche parte del budino che Martina Patti aveva preparato per la figlia. Laa piccola non avrebbe finito di mangiare per andare con la madre – secondo la ricostruzione dell’indagata – a vedere un posto dove la mamma giocava da bambina. Sarebbe quello il posto dove Elena Del Pozzo sarebbe stata assassinata e il corpo messo in buste di plastica e semi seppellito, secondo il racconto della madre rea confessa che però non ricorda la dinamica dell’accaduto.

“Sul corpo della bambina”. Elena Del Pozzo, la scoperta: “La mamma aveva un obiettivo preciso”


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004