Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Come è stata uccisa Elena del Pozzo

“Trovato a casa loro”. Elena Dal Pozzo, la scoperta dei carabinieri. Ma manca ancora il coltello

  • Italia

Torniamo a parlare della vicenda che ha lasciato di stucco l’Italia intera: la morte della piccola Elena Del Pozzo (qui il referto dell’autopsia). Ora si viene a scoprire quello che è stato trovato nella casa della bimba. A riferirlo sono le stesse forze dell’ordine che fanno sapere che nell’abitazione di Mascalucia, in provincia di Catania, sono state ritrovate tracce di sangue su alcuni vestiti e nel bagno. Questo è quanto hanno trovato i carabinieri durante il sopralluogo in casa di Martina Patti, la 24enne che ha ucciso la figlioletta di 5 anni Elena Del Pozzo.

Altro caso per il soggiorno, ove non stata rinvenuta nessuna traccia ematica. Si pensava fosse accaduto lì, il delitto, il posto in cui la bimba ha mangiato un budino prima di salire in auto per raggiungere il campo dove poi sarebbe stata uccisa. Il motivo? I Ris hanno trovato parte della merendina sul tavolo del salotto. Eppure c’è qualcosa che non torna. Le forze dell’ordine hanno lavorato per circa sei ore a caccia di elementi utili per ricostruire le dinamiche del delitto che ha lasciato tutti senza parole.

È stato trovato nella casa della bimba elena del pozzo sangue


È stato trovato nella casa della bimba: il rapporto choc dei Ris

Ora però si viene a scoprire quello che è stato trovato nella casa della bimba: il sangue nel bagno e sui vestiti. Poi è caccia all’arma del delitto: i carabinieri infatti non sono riusciti a ritrovare il coltello da cucina che Martina Patti avrebbe usato per colpire e uccidere sua figlia. A riferirlo ai magistrati è lei stessa, che poi dirà:“Non so dove l’ho messo”.

È stato trovato nella casa della bimba elena del pozzo sangue

Come dicevamo, qualche passaggio è ancora oscuro e gli inquirenti temono ci sia dell’altro. Non solo, qualcuno teme che la donna non stia dicendo tutta la verità. In effetti Martina Patti ha ammesso di aver ucciso la bimba. Tuttavia la sua ricostruzione del delitto è piena di “non ricordo” alternati a momenti di estrema lucidità. Gli inquirenti sono convinti che ci siano altri dettagli importanti ancora ignoti.

È stato trovato nella casa della bimba elena del pozzo sangue

Ma sta proteggendo qualcuno la Patti oppure è ancora in avanzato stato di choc? Nessuno lo sa con certezza. Fatto sta che la donna è in isolamento. In carcere, si teme, possa attentare alla sua vita. Ma anche essere aggredita da alcune detenute che non hanno sopportato la violenza sulla bimba di appena 5 anni.

“È morta così”. Omicidio Elena Del Pozzo, dettagli angoscianti dopo la confessione della madre


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004