Questo sito contribuisce alla audience di

“Guardate cosa mi hanno fatto”. Federico Fashion Style, il terribile gesto dopo la polemica

La polemica su Federico Fashion Style non si arresta. Sbarcato in Sardegna quando era ancora in zona bianca per il suo tour, che lo porterà da Iglesias a Olbia passando per Quartucciu, Cagliari, Oristano, Alghero e Sassari, il parrucchiere dei vip è stato sommerso dalle critiche. “Ho deciso in questo periodo di chiusura dei miei saloni situati in zona rossa di andare in Sardegna e organizzare il lavoro in massima sicurezza”, aveva annunciato il parrucchiere attirando tantissime critiche.

“Ho lasciato tutte le critiche alle mie spalle!…. io amo il mio lavoro, è la più grande passione non posso farla spegnere così! Sono arrivato in Sardegna e sto per iniziare il mio tour! Guardate le mie storie per vedere tutto!”, con queste parole Federico Fashion Style si è immortalato in uno scatto a bordo del traghetto che lo avrebbe condotto in Sardegna. (Continua a leggere dopo la foto).


“Stai a casa tua”, è uno dei commenti comparsi sul suo profilo Instagram. “Abbi rispetto per i nostri parrucchieri”. “Perché venire dalla zona rossa in Sardegna? Evita!”, si leggeva sui social. “Sento il bisogno di non dovermi fermare, perché solo quando esprimo la mia arte io sono felice”, era stata la spiegazione di Federico Fashion Style, che la scorsa settimana è sbarcato sull’isola. La scorsa estate, proprio dopo un viaggio in Sardegna, Federico Fashion Style era salito nuovamente alla ribalta delle cronache perché appena rientrato a Roma era risultato positivo al Covid.

“State tranquilli – ha sottolineato il famoso parrucchiere -, chi arriva dalla zona rossa come me deve fare il tampone e iscriversi al portale della Sardegna. Io farò il tampone il giorno prima di partire. State assolutamente tranquille”. “È vergognoso! Semplicemente odioso, non è che fanno una regione bianca perché per una persona che non può cenare a Roma, va a cenare in Sardegna. Ci vuole rispetto per queste cose”, aveva attaccato anche Vladimir Luxuria dal salotto del Live della D’Urso, alla quale l’hairstylist aveva prontamente risposto: “Ho lavorato tutta la giornata rispettando le regole, facendo il tampone. Poi sono andato a cena come tutte le altre persone. Io ci sto per lavoro, è una polemica pazzesca per me”. (Continua a leggere dopo la foto)

In queste ore il parrucchiere è tornato sui social pubblicando un video che mostra la sua auto vandalizzata a Cagliari: “Mi hanno distrutto la macchina, me l’hanno graffiata. Io comunque continuo il mio tour, non mi abbatto e voi rimarrete dei poveri illusi perché tanto io la macchina la sistemerò ugualmente. Queste sono le persone che vengono incitate all’odio. Qual è il problema? Cosa ho fatto di male? Sto andando a lavorare, sono un imprenditore. Fare una cosa del genere…”. (Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}

Federico ipotizza la sua “colpa”: “Sarei andato a cena quando era zona bianca? Ma quante persone lo hanno fatto? Se sono potuto venire in Sardegna è perché ho rispettato tutte le regole – ha spiegato il parrucchiere – Ho fatto il tampone, mi sono registrato a ‘Sardegna sicura’, quindi a chi ho tolto il lavoro?”. Dopo Iglesias, Quartucciu e Cagliari, da oggi e nei prossimi giorni il coiffeur sarà a Oristano, Alghero, Sassari e Olbia.

 

“Morti di fame…”. Akash Kumar, veleno contro Elettra Lamborghini e Tommaso Zorzi