Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Tabacco riscaldato aromatizzato vietato dall'Unione europea

Tabacco, da oggi in vigore il divieto sul nuovo modo di fumare. La decisione Ue

  • Costume

Tabacco riscaldato vietato dall’Unione europea. In Italia muoiono ogni anno 93 mila persone a causa del tabacco, ovvero il 20,6 per cento di tutte le morti tra gli uomini e il 7,9 per cento tra le donne. Per questo motivo l’UE ha deciso di vietare prodotti aromatizzati a tabacco riscaldato.

Il divieto di vendita di prodotti aromatizzati a tabacco riscaldato è ufficialmente entrato in vigore nei Paesi dell’Unione europea. L’annuncio è arrivato mercoledì 23 novembre dalla Commissione europea. Il divieto di vendere tabacco riscaldato aromatizzato è stato preso per contrastare l’aumento della domanda per prodotti che hanno incontrato un particolare favore tra i più giovani. Ricordiamo che il tabacco aromatizzato è vietato anche nelle sigarette ‘normali’.

Leggi anche: Covid e sigarette elettroniche, la nuova scoperta degli esperti. Cosa succede a chi ‘svapa’

Tabacco riscaldato aromatizzato vietato dall'Unione europea


Tabacco riscaldato vietato dall’Unione europea

“Questo divieto risponde al significativo aumento delle vendite di questi prodotti in tutta l’Ue. Contribuirà a raggiungere l’obiettivo stabilito nel Piano europeo di lotta contro il cancro”, si legge nel comunicato stampa diffuso dalla Commissione europea che ha vietato la vendita del tabacco aromatizzato.

Tabacco riscaldato aromatizzato vietato dall'Unione europea

La decisione presa dall’Unione europea mira a creare una “generazione senza tabacco” e punta a portare il tasso di popolazione europea che consuma tabacco (entro il 2040) al di sotto del 5%. Ovviamente la questione è relativa alla salute delle persone. Stella Kyriakides, commissaria Ue alla Salute ha infatti spiegato che “il tabacco provoca il 90% dei tumori polmonari” ed è necessario ridurre il consumo del tabacco.

Il divieto di vendita è a partire dal 23 ottobre 2023, dopo la fine di un periodo di tre mesi per esaurire l’attuale scorta di prodotti del tabacco riscaldato aromatizzati. “È essenziale prendere una posizione ferma per ridurre il consumo di tabacco, tanto più mentre assistiamo a una continua introduzione di nuovi prodotti sul mercato. Grazie al divieto, i nostri cittadini, e in particolare i giovani, saranno meglio protetti dagli effetti nocivi di questi prodotti”, ha dichiarato la commissaria Ue alla Salute.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004