“È una cosa orribile”. Stefania Orlando non nasconde il suo dispiacere: “È ancora più triste per come è successo”

Nelle ultime settimane la conduttrice vip è tornata a far parlare di sé visto il successo riscosso nel reality Alfonso Signorini. Naturalmente è tornata alla ribalta la sua vita privata, il complicato rapporto con l’ex marito Andrea Roncato e la serenità ritrovata con Simone Gianlorenzi. Stefania ha detto la sua anche sul fenomeno del cosiddetto ‘catcalling’, ovvero ‘l’usanza’ di fischiare per strada al passaggio di una bella donna.

A lanciare la protesta era stata la figlia di Eros Ramazzotti e Michelle Hunziker, Aurora. Seguita dall’attrice Vittoria Puccini. E la queen ha pure lei alzato la voce: “Da adolescente se vedevo dei ragazzi a poca distanza da me cambiavo marciapiede, per evitarmi parole pesanti e sguardi fastidiosi. Il #catcalling NON È UN COMPLIMENTO MA UNA MOLESTIA”. Dopo aver spezzato una lancia a favore di quelle donne che si sentono offese e minacciate da tali comportamenti, Stefania Orlando ha informato i suoi follower di un inconveniente sul lavoro. Continua dopo la foto


“Ieri – ha twittato la queen – per cause di forza maggiore non si è potuto girare il video di Babilonia…”. Davvero una pessima notizia per chi non vede l’ora di ascoltare l’ultimo hit della vip. Un pezzo che, a sentire le note e parole, non passerà inosservato, pardon, inascoltato. Una breve parentesi prima di tornare a toccare con forza l’attualità. Continua dopo la foto

In questi giorni ha fatto molto discutere la brutta storia di Malika Chalhy cacciata di casa dalla sua famiglia solo perché lesbica. “Malika è stata cacciata di casa perchè ha fatto coming out…La reazione della famiglia è stata orribile, tanto da spingere Malika a denunciare la sua stessa famiglia…”. Poi ha aggiunto: “Addirittura la madre le ha detto che la vorrebbe vedere morta…Perchè? Solo perché ama un’altra donna…”. Continua dopo la foto

{loadposition intext}
Stefania Orlando ha poiavuto un diverbio con una fan di Giulia Salemi, si è rivolta direttamente alla mamma di Malika cercando di farle capire che omosessuali si nasce, mentre brave madri lo si diventa: “Omosessuali si nasce…E’ una cosa naturale…Una scelta è essere una buona madre…Non è naturale non amare una figlia…”. “Purtroppo a volte l’omofobia parte dalla stessa famiglia…E questo è ancora più triste…” ha replicato.

Ti potrebbe interessare:“Non ce l’abbiamo fatta”. Stefania Orlando dà la notizia, ma non è quella che i fan si aspettavano