star in the star ronn moss

“Ma che scherzo è?”. Star in the Star, la polemica dopo quella strana eliminazione

Non c’è pace per Star in the star. Il programma di Ilary Blasi è finito al centro di una nuova polemica non proprio leggerissima. Dopo l’addio di Elton John, alias Massimo Di Cataldo, altre due personaggi sono stati eliminati dal programma Si tratta di Patty Pravo, alias Gloria Guida e Paul McCartney, alias Ronn Moss. Due nomi che nessuno si aspettava di trovare sotto la maschera. La cosa curiosa è che proprio Ronn Moss è entrato in Star in the star proprio nella seconda puntata e al termine della serata è stato ‘prontamente’ eliminato, perdendo lo spareggio contro il misterioso Zucchero.

Solo un caso? Per qualcuno il gioco sarebbe stato “falsato” per poter avere l’artista americano solo ed esclusivamente per una sola puntata. “Ronn Moss palesemente fatto apposta perché si trovava di passaggio e infatti l’hanno mandato via subito, dannati”, ha scritto qualcuno su Twitter. Poi qualcun altro ha aggiunto: “Ronn Moss palesemente pagato per fare la guest star di una sola puntata”.

star in the star ronn moss

L’attore di di Beautiful si trova in questo periodo in Italia per promuovere un film dove recita accanto a Lino Banfi. Cosa è successo quindi? Un caso o tutto organizzato? Chi lo può sapere… Nel frattempo le parole in settimana di Pier Silvio Berlusconi hanno fatto cambiare molti particolari. A partire dalle maschere che sono state sostituite. Come spiegato da Ilary Blasi all’inizio della seconda puntata di Star in the star, si tratta un modo per agevolare il canto dal vivo dei partecipanti.


star in the star ronn moss

In realtà questo cambiamento è stato fortemente voluto da Pier Silvio Berlusconi, che è andato su tutte le furie dopo l’esordio dello show. Il direttore di Mediaset era pronto a denunciare Banijay, la casa di produzione del format di Star in the star, per truffa. Secondo Pier Silvio le maschere dei concorrenti che, almeno nella prima puntata, erano assai inquietanti e non permettevano ai partecipanti di muovere la bocca.

star in the star ronn moss

“Una lettera durissima – ha fatto sapere Dagospia – è arrivata sabato sui tavoli dei due dirigenti (i fratelli Bassetti di Banijay, ndr): mittente Pier Silvio Berlusconi che, vista la puntata d’esordio di Star in the star, ne è uscito furibondo. Se la prossima puntata non cambierà radicalmente l’azienda di Cologno Monzese procederà con querela e richiesta danni”.