Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
donatella rettore sanremo 2022 morandi favorito

“Così non è giusto!”. Sanremo 2022, guerra tra i cantanti dopo la fine del Festival

Sanremo 2022, scoppia un’altra polemica. A poche ore dalla finalissima e dalla vittoria di Mahmood e Blanco, celebrata all’unanimità, è esplosa furente la rabbia di una delle cantanti in gara. Ad alzare la voce è stata Donatella Rettore che ha partecipato in duetto con la 25enne cantautrice romana Margherita Carducci, nome d’arte Ditonellapiaga. La loro canzone “Chimica” si è piazzata al sedicesimo posto, un risultato non proprio entusiasmante.

Ma la vera questione sollevata dalla 66enne artista di Castelfranco Veneto è un’altra e non riguarda la classifica finale. La Rettore punta il dito contro Gianni Morandi, o meglio contro il presunto favoritismo nei confronti dell’eterno ragazzo della musica italiana. Ma a cosa si riferisce la cantante? Beh, la polemica era già partita alla vigilia dell’ultima serata. Sul web in tanti avevano scritto che Gianni Morandi fosse stato favorito dalla presenza di Jovanotti nella serata cover. E questo lo avrebbe ‘spinto’ al secondo posto, poi diventato terzo. Amadeus, rispondendo ai quesiti dei giornalisti, è sbottato: “Scusami, ma questa è una caz***”.

donatella rettore sanremo 2022 morandi favorito


Ora, però, ad alzare la voce è uno dei cantanti in gara, e che cantante. Donatella Rettore non ci sta e accusa. Mentre a Gianni Morandi e Jovanotti è stato concesso di cantare un medley sulle note di Occhi di ragazza, Un mondo d’amore, Penso Positivo e Ragazzo fortunato, a lei la stessa possibilità è stata negata. L’artista aveva infatti chiesto di esibirsi in duetto con Ditonellapiaga con uno dei suoi pezzi forti, ovvero Kamikaze Rock’n Roll Suicide. Ma la direzione del Festival non ha accettato.

donatella rettore sanremo 2022 morandi favorito

“Mi hanno detto che quella canzone non faceva parte della storia del Festival. Ma se è per questo non ne facevano parte neppure Penso Positivo di Jovanotti e What a Feelin’ di Irene Cara canta da Elisa. E poi mi hanno detto che non potevo cantare canzoni che appartenevano al mio repertorio”. Ma Gianni Morandi lo ha fatto eccome. E allora? Si fanno figli e figliastri? Donatella Rettore, intervistata da Il Messaggero, non ha dubbi: “Sì, certamente”.

“E poi – prosegue Donatella Rettore – c’è da dire che io non sono un’istituzione come Morandi e Jovanotti”. Nella serata delle cover la Rettore e Ditonellapiaga hanno cantato “Nessuno mi può giudicare” di Caterina Caselli. “Non c’è stato niente da fare – attacca la cantautrice – Mi hanno detto che era una canzone più divertente. Evidentemente Rai1 doveva promuovere il film su Caterina Caselli (“Una vita, cento vite”, docufilm diretto da Renato De Maria e prodotto dalla SugarPlay in collaborazione con Rai Cinema).


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004