“Come ti permetti”. Paolo Brosio, pesante attacco a Barbara D’Urso. A Live finisce male

La situazione di emergenza sanitaria del nostro paese ha cambiato un po’ tutto, anche il modo in cui ci relazioniamo alla religione. Le chiese sono state chiuse e ai fedeli è stata vietata la possibilità di seguire la messa. Ovviamente la questione ha creato diversi problemi. Ma anche Papa Francesco ha accettato le regole senza lamentarsi consapevole che quella di evitare assembramenti è l’unica soluzione per sconfiggere il virus. Ma i fedeli soffrono.

Durante l’ultima puntata di Live, Paolo Brosio ha parlato proprio di questo, di religione e delle messe durante il periodo dell’emergenza sanitaria legata al Coronavirus. Di fronte a Barbara D’Urso e Gianluigi Nuzzi Brosio ha detto queste parole: “Mi accosti la preghierina fatta in casa con l’Eucarestia. Neghi l’Eucarestia, non sei cattolica apostolica. Metti in scena un’altra rappresentazione della fede cattolica. Come vi permettete”. Continua a leggere dopo la foto


E ancora: “Non puoi aggiungere una revisione d’accordo fatto con lo Stato, non potete paragonarmi la preghierina con l’Eucarestia”. Barbara D’Urso ascolta le parole di Paolo Brosio ed è stupita, non sa cosa dire e allora replica così: “Non esistono le preghierine e le preghierone, non cambia sono sempre delle preghiere”. A quel punto Brosio perde la pazienza: “Se togli la messa togli la luce al mondo”. Continua a leggere dopo la foto

“Abbiamo perso confessioni e preghiere, sono contro le messe clandestine ma è comunque una cosa che non si può togliere”. Ma Gianluigi Nuzzi, che non crede alle proprie orecchie, risponde così: “Non puoi giudicare la fede di una persona così”. Durante Live si parla di come è cambiata e come cambierà la Chiesa durante questo periodo di emergenza. Le nuove regole non piacciono a Paolo Brosio che si lamenta parecchio: “La conferenza episcopale polacca non ha mai chiuso, fare messe di più e diminuire gli ingressi”. Continua a leggere dopo la foto

{loadposition intext}

A quel punto Gianluigi Nuzzi sbotta: “Sono morte 30mila persone, Paolo, non parlare. Sei un consulente di Bergoglio? No. Ti occupi di viaggi a Medjugorie e non ti autorizza a dire questo”. E Brosio incalza: “Tu non mi puoi imporre il silenzio, io sono un battezzato e dico la mia”. Nuzzi non ci sta e mette Brosio a tacere: “Stai dicendo una serie di castronerie. Il Governo ha cuore gli italiani”.

“Allucinante”. Paolo Brosio, furia contro Giuseppe Conte. Attacco senza precedenti: “È inaccettabile”