“È arrivato il momento dell’addio”. Paolo Bonolis, dopo tanti anni insieme arriva la clamorosa rottura

Altro che Covid. La vita dopo la pandemia non sarà più la stessa. Ma neppure la cara vecchia tv sarà quella di prima. Un autentico terremoto, anzi due, forse perfino di più, stanno avvenendo in rapida successione e le conseguenze saranno pesanti. Prima la guerra a colpi di minacce e querele tra Barbara D’Urso e Maria De Filippi con il ‘caso Delle Piane’ su Temptation Island. Poi la voce sull’addio di Fabio Fazio alla Rai.

Una decisione che quest’ultimo avrebbe preso recentemente in vista della scadenza del suo contratto a maggio 2021. Su questa eventualità si è espresso anche Maurizio Costanzo: “Il conduttore di Che tempo che fa è uno dei migliori in circolazione e se la Rai non confermasse il suo programma, commetterebbe un grave errore”. Ma non è tutto. Un altro amatissimo personaggio tv, stavolta sponda Mediaset, sta pensando di cambiare aria… (Continua a leggere dopo la foto)


Dopo essere tornato con “Avanti un altro!” in coppia con l’insostituibile Luca Laurenti, Paolo Bonolis ha un contratto di dieci milioni di euro l’anno in scadenza a dicembre 2021. E da più parti si vocifera che il rinnovo è più che mai in bilico. Intanto va ricordato che Bonolis, pur essendo nato e cresciuto con il Biscione, non ha affatto disdegnato apparizioni e programmi importanti in Rai. Come il Festival di Sanremo 2009. (Continua a leggere dopo la foto)

Proprio le dichiarazioni di Amadeus, che ha escluso la possibilità di condurre anche il prossimo festival, apre uno spiraglio per il ritorno di Paolo Bonolis alla Rai. Già a fine febbraio era stato lo stesso Maurizio Costanzo a rivelare, senza volerlo, che il marito di Sonia Bruganelli avesse intenzione di cambiare aria. Certo è che la lunga assenza di Bonolis dalla televisione ha suscitato le ipotesi più disparate. Fin quando, appunto, Paolo è tornato, gagliardo come sempre, al timone di Avanti un altro. (Continua a leggere dopo la foto)

Per Paolo Bonolis la Rai sarebbe disposta a tutto o quasi. Oltre al Festival di Sanremo la proposta di lavoro potrebbe riguardare Domenica In, ma sta in piedi pure l’ipotesi Affari Tuoi. Se non altro perché lo show dei pacchi nacque proprio con lui nel 2003. Per molti gli screzi con Mediaset sono arrivati al culmine all’inizio della pandemia nel 2020.

La decisione di allora di non registrare le nuove puntate di Avanti un altro non fu stata ben accolta dal presentatore. Inoltre il peso del contratto in tempi di crisi come questo non è un fattore secondario: forse l’addio conviene a tutti quanti.

“E come facciamo adesso?”. Paolo Bonolis, cambia tutto in tv: la notizia-terremoto arriva oggi