Oltre 70 artisti per la quarta edizione dell’Humus Park

Al via la quarta edizione dell’Humus Park, International land art meeting and exposition, incontro biennale di land art. L’iniziativa curata da Gabriele Meneguzzi e Vincenzo Sponga e organizzata dal comune di Pordenone assieme ai Comuni di Caneva e Polcenigo, con il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia e della Provincia di Pordenone è il più importante evento-meeting italiano di Land Art (da land = terra, territorio; arte che utilizza rami, sassi, foglie). Sono oltre 70 gli artisti internazionali che saranno a Pordenone dal 18 al 31 maggio per realizzare un museo di opere en plein air solo con materiali naturali reperiti nell’area patrimonio Unesco di Palù di Livenza e nel parco del Castello di Torre. Gli artisti che parteciperanno provengono, oltre che da varie parti dell’Italia, da USA, Svizzera, Taiwan, Russia, Lituania, Polonia, Svezia, Bulgaria, Scozia, Austria e Slovenia. La natura offre materiali e scenografia agli artisti italiani e internazionali, che creano – lavorando a coppie – opere uniche, nate “in e per” un luogo. Il pubblico le cerca, le scopre e le gode, finché la natura non se le riprende.