Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“È morto ammazzato”. Grande Fratello, il triste racconto di Varrese: “Una cosa davvero brutta”

“Hanno ucciso mio zio”. La confessione choc di Varrese

“Hanno ucciso mio zio”. La confessione choc di Varrese al Grande Fratello 2023. Nelle scorse ore, Massimiliano ha confessato ai coinquilini di aver vissuto un trauma atroce qualche anno fa. Eppure la cosa non è mai emersa, né pubblicamente, né “privatamente” nella casa più spiata d’Italia. A raccontarlo adesso però, è proprio lui. L’attore ha raccontato che suo zio è stato ucciso in discoteca: “Un giorno mi è arrivata una telefonata in cui mi hanno informato che hanno assassinato mio zio in discoteca mentre faceva il buttafuori…”.

>> “E allora ve ne andate”. Grande Fratello, Signorini irrompe nella casa e parla con quei concorrenti

Varrese ha quindi rivelato durante la diretta che aveva promesso allo zio di aiutarlo economicamente purché la smettesse di continuare a lavorare in discoteca. Un fatto che è tornato fuori chiaramente, quando lo zio è morto: “Ho distrutto molte cose e da lì per me è iniziato un percorso di grande sofferenza e auto punizione…”.

“Hanno ucciso mio zio”. La confessione choc di Varrese


“Hanno ucciso mio zio”. La confessione choc di Varrese

A questo punto Alfonso Signorini ha chiesto a Varrese: “Immagino quante volte tu ti sia detto tra te e te se avessi preso lo zio a lavorare con me forse sarebbe ancora qua… Questo è un pensiero che ti avrà distrutto…”. Massimiliano Varrese allora è scoppiato a piangere e ha raccontato di aver distrutto la sua carriera.

“Hanno ucciso mio zio”. La confessione choc di Varrese

Ha quindi detto: “Stavo per trasferirmi a Los Angeles in una delle agenzia più grossa di Hollywood, ma alla notizia dell’omicidio di mio zio non ne ho più voluto sapere niente…”. Ero senza cellulare, senza email…Io e il mio cane. Le cose disastrose della vita ci insegnano delle grandi cose…”.

E ancora Varrese: “Noi abbiamo sempre una scelta: o soccombere o crescere ed imparare… Ho deciso di credere…”. Poi l’uomo racconta un particolare davvero unico: “Mi sono svegliato allo stesso orario in cui veniva ucciso con dei dolori lancinanti al petto… Ancora ricordo la scena… E la mattina alle 6 del mattino ho ricevuto la chiamata… Me lo sentivo…”.

Leggi anche: “Qual è il mio vero lavoro fuori”. Beatrice choc al Grande Fratello, la regia censura ma ormai si sa


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004