Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Marta Pasqualato UeD medico GF Vip

“Oggi dottoressa”. Da UeD a medico di famiglia: irriconoscibile, la sua nuova vita

Contattata per partecipare alla sesta edizione del Grande Fratello Vip, l’ex volto di Uomini e Donne, oggi medico di famiglia per 1380 pazienti a Martellago, in provincia di Venezia, ha rifiutato ”perché volevo fare il medico”. Dopo l’esperienza nel dating show di Maria De Filippi, l’ex corteggiatrice ha lavorato come influencer ma nel frattempo si è iscritta all’università e con i soldi guadagnati grazie ai social si è laureata in medicina.

Dopo aver coronato il sogno di diventare dottoressa, la giovane ha iniziato a lavorare come medico di base a Martellago, un comune di circa 20mila abitanti della città metropolitana di Venezia, in Veneto. In un’intervista rilasciata al Corriere, l’ex corteggiatrice di Uomini e Donne ha parlato del suo nuovo lavoro e della chiamata di Alfonso Signorini per partecipare alla sesta edizione del Grande Fratello Vip.

Marta Pasqualato UeD medico GF Vip


Marta Pasqualato, da UeD a medico di famiglia: “Ho detto no al GF Vip”

“Mi avevano chiesto di partecipare ad altri programmi, ho anche fatto un provino per il Grande Fratello poi quando mi hanno chiamata ho rifiutato perché volevo fare il medico“, ha detto al Corriere Marta Pasqualato, ex corteggiatrice di Nicolò Brigante. La giovane arrivò a fine percorso, ma il tronista scelse Virginia Stablum. “Il posto in cui sono rimarrà vacante. – ha spiegato la dottoressa – Spero di poter rimanere per dare continuità ai pazienti che seguo, mi sembra giusto per loro“.

Marta Pasqualato UeD medico GF Vip

“Adesso che mi sveglio ogni mattina alle 6 per andare in studio sono molto più felice di quando mi alzavo alle 11 per scrivere sui social. – ha raccontato Marta Pasqualato – Il sogno di carriera di tutti sembra essere la popolarità sui social. Non li rinnego di sicuro, grazie a quelli mi sono pagata diversi anni di università. Non vengo da una famiglia abbiente. Non mi hanno fatto mancare nulla ma non navigavamo nell’oro. Mi ricordo bene quando ero piccola e c’erano le bollette da pagare”.

“Dai pazienti pensavo che sarei stata giudicata male. Programmi come quello che ho fatto io sembrano accogliere solo persone che cercano fama senza far fatica, persone superficiali diciamo così. Pensavo che togliere lo stereotipo dal pensiero dei miei pazienti non sarebbe stato facile. Ma è andata meglio del previsto. Più di una persona mi ha detto “Ti ho visto in televisione”, altri sono stati super discreti ma chi me ne ha parlato l’ha fatto in modo positivo”.

“Vogliamo tenerlo privato”. Jessica Selassié, dopo tante voci, cosa succede davvero con Barù


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004