“Lui vuole così”. Marco Liorni, spunta il retroscena a Italia Sì: una decisione che ha stravolto tutto

Marco Liorni è uno dei migliori conduttori che la Rai possieda. Non è solamente in grado di mettere in campo una professionalità indiscutibile, infatti è anche una persona che punta molto sull’aspetto umano, e questo ha favorito e favorisce un giudizio complessivo più che positivo da parte dei telespettatori. Sul fronte vita privata Marco Liorni ha sposato Giovanna Astolfi nel 2014 dopo tredici anni di fidanzamento da cui ha avuto due figlie, Emma e Viola, ma ha che un altro figlio.

Quest’ultimo si chiama Nicolò ed è nato da un matrimonio precedente. Il giorno del suo compleanno ha scritto su Instagram: “Gli ‘affacciati’ m’hanno fatto una sorpresa!”, mostrandosi accanto ai cartelli di buon compleanno del suo pubblico televisivo virtuale di ‘Reazione a catena’. Pubblico a cui si è aggiunto quello social che l’ha inondato di auguri sotto al post. Tra i tanti messaggi anche quello di Rita Dalla Chiesa, sua collega nel programma Italia Sì: “Auguri con tanto tanto affetto”. (Continua dopo la foto)


Durante la sua rubrica pubblicata sul settimanale ‘DiPiùTv’ da Mauro Coruzzi, quest’ultimo si è soffermato sul presentatore Rai. Il saggio del programma ‘Italia Sì’ ha quindi svelato un retroscena particolare su di lui. A proposito della trasmissione, ha riferito: “Si tratta di un programma che informa e intrattiene, ma non solo. Ci fa anche conoscere persone che sono la parte migliore della nostra Italia, per farci guardare al domani con maggiore fiducia. Una trasmissione rodata e solida”. (Continua dopo la foto)

Platinette ha aggiunto ancora: “I momenti di svago sono inseriti nel tessuto della trasmissione con abilità affinché svolgano una funzione terapeutica”. L’affermazione più interessante di Coruzzi è giunta quando ha svelato un segreto di Liorni: “Per volontà di Marco gli ospiti di Italia Sì vanno ascoltati, non giudicati o ripresi. Questo mi riguarda da vicino, dato che faccio parte del gruppo di opinionisti del programma”. Dunque, non bisogna mai rimproverare chi si espone. (Continua dopo la foto)

Mauro Coruzzi aveva dispensato complimenti anche al collega di Liorni, Massimo Giletti: “Giletti non ha paura di bruciarsi le mani, affrontando polemiche”. Non solo, secondo Coruzzi Giletti è riuscito a trovare il posto giusto dove poter gestire un programma in totale libertà. Non è l’Arena svolge un lavoro “utile ma spettacolare al tempo stesso”. Durante la trasmissione gli ospiti “dicono la loro, si difendono, accusano”.

“È confermato”. Stefano De Martino, ufficiale: nemmeno il tempo di annunciarlo che i fan sono già impazziti