La prima scultura fatta dall’uomo? Una casa

Insolite sculture sono ospitate al museo di Arte Contemporanea di Lissone da sabato 21 giugno. È la personale dedicata a Willy Verginer. In Baumhaus, questo il titolo della mostra, l’artista propone delle opere che rispecchiano il suo stile ma che intraprendendo una ricerca diversa e più radicale rispetto al passato. Restando pur sempre fedele al genere e di sculture Verginer, altoatesino nato nel 1957 a Bressanone vive e lavora a Ortisei, ha realizzato un nucleo di opere, nate d’istinto e dalla sperimentazione, che hanno aperto nuove tematiche e diverse possibilità espressive alla sua ricerca artistica. Con Baumhaus Verginer affronta per la prima volta il soggetto della casa: «Vedo la casa come una della prime sculture create dall’uomo – spiega  l’artista – trovo infatti che ci sia una forte relazione tra architettura e scultura. La casa, inoltre, è oggi molto importante anche dal punto di vista dell’ecologia e credo sia un fattore con cui ci si dovrebbe sempre confrontare».

Willy Verginer. Baumhaus
a cura di Alberto Zanchetta
21 giugno – 27 luglio 2014
Museo d’Arte Contemporanea di Lissone
Viale Padania 6, Lissone (MB)
Inaugurazione ?sabato 21 giugno 2014 ore 18.30
Orari: martedì, mercoledì, venerdì 15.00-19.00; giovedì 15.00-23.00; sabato e domenica 10.00-12.00; 15.00-19.00
Ingresso libero
Telefono 39 039. 7397368;
museo@comune.lissone.mb.it;