Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“Guardate Holden e Mida”. Amici, caos in casetta. Arriva il comunicato

Amici 23, il talent show condotto da Maria De Filippi si avvia verso la finale e cresce sempre più la tensione tra gli allievi rimasti in gara. Ieri nella puntata del daytime i telespettatori hanno assistito a uno scontro improvviso tra due super candidati alla vittoria. Il confronto è avvenuto in casetta davanti agli altri ragazzi increduli Nessuno poteva immaginare di assistere a una scena del genere.

Stasera in onda un nuovo appuntamento con il Serale di Amici 23. I ragazzi nel corso della settimana sono stati impegnatissimi nella preparazione dei pezzi. Per loro sono giornate molto intense. Oltre ai brani e alle coreografie ci sono pure i guanti di sfida a sorpresa lanciati di volta in volta dai professori di una o dell’altra squadra.

Leggi anche: “Il solito raccomandato”. Amici 23, pubblico furioso per Holden: cosa è successo al Serale


Amici 23, lite in casetta tra Holden e Mida. Il comunicato e poi il caos

Il caso che ha portato lo scontro in casetta nel day time di ieri riguarda proprio un guanto di sfida lanciato da Lorella Cuccarini. Destinatari della lettera Mida e Holden, due dei super favoriti alla vittoria finale, come detto. La prova richiesta consiste nella ri-produzione in chiave moderna di un grande classico della musica italiana: “Nessuno mi può giudicare” di Caterina Caselli.

Il guanto è stato accettato dai sue cantanti in modo diametralmente opposto. Il più scontento infatti è stato Mida, che ha ritenuto la sfida non equa. “È un guanto che avrebbe dovuto lanciare Rudy, non capisco. Se mi verrà affiancato un produttore, lo farò. Non sono un produttore, che ca*** di produttività posso metterci? Che senso ha? Sono perplesso”. Holden a questo punto ha consigliato a Mida di farsi aiutare dai produttori della trasmissione, come già successo in passato. Mida però non è apparso ancora convinto.

La scintilla è stata una frase di Mida rivolta a Petit: “So che tu mi capisci”. Holden si è sentito indirettamente chiamato in causa ed è intervenuto contro Mida prima che Petit potesse rispondere: “Vabbé, allora dillo, ditelo pure a me. Non sono stupido, mi stai trattando da scemo se dici che lui ti capisce per come ti senti. Stai facendo una polemica, allora parlane. Non mi piace sentirmi trattato da scemo, ti stai lamentando di come ti senti e non perché non senti equo il guanto per i motivi che hai dato”.

“C’è sempre un’insinuazione che quando si parla di me ‘non è equo’. Se non è equo ne parli con Lorella” ha concluso Holden. La discussione si è poi conclusa ma i due concorrenti sono rimasti ognuno della propria posizione.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004