“Ti tiro per i capelli!”. Caos a Non è l’arena, Nunzia De Girolamo è una furia: “Le querele sono partite”. Giletti costretto a intervenire: cosa è successo

Si infittisce l’inchiesta che ha portato in carcere l’imprenditore Alberto Genovese, accusato di stupro e di cessione di droga. Daniele Leali, ritenuto il braccio destro dell’uomo, ora deve rispondere alle domande del Pm milanese e quindi tornare in Italia. Genovese, ricordiamo, è stato accusato prima di aver stordito con un mix di coca rosa e ketamina poi violentato una 18enne ospite nel suo appartamento in centro a Milano dove era in corso una festa. Ora quindi Leali risulta indagato dalla Procura milanese per detenzione di droga ai fini di spaccio. Leali, che al momento si trova a Bali ed è atteso in Italia per il 19 dicembre, sarebbe stato l’organizzatore dei mega party sulla Terrazza Sentimento.

Nell’indagine, in cui sono in corso accertamenti pure su presunti giri di droga e prostituzione, è indagata anche l’ex fidanzata di Genovese, che sarebbe stata presente nel corso di alcuni presunti abusi sessuali. Una delle ragazze a verbale ha raccontato che il 10 ottobre, il giorno in cui la 18enne sarebbe stata stuprata, “c’era della droga” nel festino nell’attico di lusso dell’imprenditore e “ad un certo punto, c’erano due piatti a disposizione per tutti”. E ha riferito che li portò “vicino al bar” proprio il Leali. “Smentisco quanto dichiarato da queste ragazze – aveva dichiarato il legale di Leali, l’avvocato Sabino Di Sibio -. Un conto è dire di aver portato sostanza da fuori a dentro l’abitazione, un’altra è essere presente all’interno e consumarla assieme agli altri, limitandosi eventualmente a passarla“.(Continua a leggere dopo la foto)


C’è da dire poi che gli inquirenti avrebbero anche individuato la ragazza che ieri in una trasmissione su Rai2 ha parlato di un presunto tentativo di violenza che avrebbe subito da Genovese ad Ibiza. Sono diversi gli episodi di presunte violenze su cui indagano Procura e Squadra mobile. (Continua a leggere dopo la foto)

Poi durante la diretta di Non è l’Arena, Nunzia De Girolamo è esplosa in diretta contro Daniele Leali, l’amico di Alberto Genovese coinvolto nell’inchiesta per la festa a Terrazza Sentimento, l’attico milanese dell’imprenditore dove a ottobre sarebbe stata violentata una ragazza di 18 anni. “Se capita a mia figlia io la vengo a prendere per i capelli”. Poi lui: “Sono il primo a condannare uno stupro”, si difende Leali. La De Girolamo però lo azzanna: “Io guardo anche i suoi social, ho lo screenshot di tutto. (Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}
Sa perché? Perché sono una donna e una madre, e se c’è una persona che dopo che mia figlia è stata violentata dice che è una drogata…”. “Non mi fa parlare”, protesta Leali. “Intanto la dottoressa De Girolamo è stata querelata…”, “Sì anche lei, vada avanti”. E Leali si toglie l’auricolare: “Lascio la trasmissione, non mi fa parlare”. Massimo Giletti interviene e lo riporta sul caso concreto delle vacanze di Genovese.

Ti potrebbe anche interessare: “Sei un cogl***”. Flavio Briatore, cuore di papà. La furia dopo quello che è successo al figlio Nathan Falco