“I genitori di Nicola…”. Alberto Matano ha un’idea ben precisa. “Me ne assumo tutta la responsabilità”

A La Vita in Diretta Alberto Matano è tornato a parlare del piccolo Nicola Tanturli. Tanti gli interrogativi e i punti tutti da chiarire agli inquirenti. Intanto, da oggi, sono stati avviati gli accertamenti disposti dal pubblico ministero Giulio Monferrini, come riferisce l’Adnkronos, dopo che la Procura di Firenze, diretta dal procuratore capo Giuseppe Creazzo, ha aperto un fascicolo, al momento senza indagati nè con un reato specifico, sulla vicenda della sparizione. Non avendo nemmeno due anni, il bimbo poteva essere lasciato a dormire nel letto matrimoniale da solo in casa mentre papà e mamma lavoravano nelle vicine stalle?


A questa domanda cercheranno di rispondere le indagini dirette dal pm Monferini e fondamentale saranno le risposte che forniranno i genitori. Secondo quanto ha finora riferito Leonardo Tanturli, Nicola lunedì 21 giugno si è addormentato verso le 18 in braccio alla mamma che lo teneva nel marsupio. Poi Giuseppina ha portato il piccolo in casa adagiandolo sul letto matrimoniale, probabilmente senza toglierli i sandali. A trovarlo era stato un giornalista di Alberto Matano.

Alberto Matano


Giuseppe Di Tommaso che, secondo la sua testimonianza, aveva sentito la voce del piccolo in un burrone. Dopo il ritrovamento gli occhi di tutti sono finiti sui genitori. Dovranno spiegare anche perché hanno dato l’allarme per avviare le ricerche solo alle 9 di martedì 22 giugno dopo aver accertato, secondo il loro racconto, la scomparsa di Nicola dal letto da poco prima della mezzanotte del 21 giugno. E di loro ha parlato anche Alberto Matano.


Nicola Tanturli


Alberto Matano che ha invitato a usare cautela. “Evitiamo un eccesso di dietrologie su questa famiglia. Magari sarebbe successo anche in un condominio, non stiamo sempre li a giudicare, non siamo giudici e non possiamo puntare il dito sulla vita degli altri. Gli organismi preposti cercheranno di fare luce.” Ha spiegato il conduttore.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Alberto Matano (@albertomatano)

Che poi ha aggiunto. “Di quello che ho detto me ne assumo la responsabilità.” Per Alberto Matano quella che si concluderà venerdì 25 giugno sarà una stagione da ricordare. Un record dopo l’altro e avversari diretti sulle reti Mediaset battuti quasi quotidianamente. Numeri che gli sono valsi la conferma per il prossimo anno.