Mondo dello spettacolo in lutto. Sconfitta dal cancro a 44 anni. Il ricordo sui social: “Abbiamo il cuore spezzato”

“Emma ha portato la sua bellezza e abilità in tante delle nostre produzioni e fa parte di ciò che siamo. Quando si entrava in una sala prove con Emma, ​​ti sentivi al sicuro nell’esplorare qualsiasi cosa. Era senza paura. La danza di Emma era unica e spirituale. Poteva illuminare qualsiasi stanza o palcoscenico semplicemente facendo un’entrata”.

E ancora: “Emma è stata disinvolta nella sua capacità di catturare un pubblico e portarlo in viaggi esistenziali, profondi, onesti e trasformativi. Emma era un sostenitore e un pioniere. Ma soprattutto Emma era un essere umano straordinario. Gioioso, amorevole e dotato di un grande senso dell’umorismo. Dire che abbiamo il cuore spezzato non esprime la nostra tristezza”. Così l’amico e collega ricorda Emma, ballerina e coreografa morta prematuramente a 44 anni a causa di un tumore. (Continua a leggere dopo la foto)


Emma O’Kane, ballerina e coreografa, membro fondamentale del CoisCéim Dance Theatre per due decenni è morta dopo una breve malattia all’età di 44 anni. Come hanno ricordato i suoi amici e colleghi, la sua è stata una vita breve ma ricca di successi. In Irlanda era una ballerina molto conosciuta, durante la sua carriera si è esibita con prestigiose compagnie, tra cui Fishamble, Anu, Project Arts, Abbey e su RTE. Membro del CoisCéim Dance Theatre (dal 2001) e del Project Arts Centre, O’Kane è nata a Belfast ma è cresciuto a Dublino.

Si è formata all’Accademia Coreografica Statale di Perm, in Russia, e più recentemente ha ricevuto un Master in Danza con lode presso l’Università di Limerick. Tra le sue ultime esibizioni c’erano Francis Footwork di CoisCéim, uno spettacolo di danza creativo per bambini che ha girato l’Irlanda nel novembre 2019, e un pezzo di danza filmato nel giugno 2020, Dancer from the Dance di John Scott, con Muirne Bloomer. (Continua a leggere dopo la foto)

Il suo collega e amico di lunga data, il direttore artistico David Bolger, ha annunciato mercoledì sui social media di CoisCéim, “con il cuore profondo e pesante”, la morte di “un artista di estrema passione e talento. La luce è più debole sui nostri palchi e il cielo risplende più luminoso con la sua ultima stella”. Artista di danza, coreografa, performer e insegnante, O’Kane ha girato l’Australia con The Wolf e Peter, e Dance Europe l’ha votata come miglior ballerina dell’anno per la sua interpretazione in Faun di CoisCéim nel 2010. Altre esibizioni degne di nota includono The Sin Eaters con Anu Productions al Dublin Theatre Festival, These Rooms and Falling Out of Standing (ANU / CoisCéim), Centenary (RTÉ) e The Dead (Abbey Theatre). Ha coreografato Underneath di Pat Kinevane per Fishamble, GPO ha commissionato il suo assolo 160 Voices per il Dublin Dance Festival e ha coreografato Silent Moves, un film di Aideen Barry che ha vinto Modern Ireland in 100 Artworks 2015. (Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}

O’Kane lascia la madre, Joy, il fratello Nick e la sorella Lidia. Il team di Project Arts ha dichiarato che “Emma era un’artista, leader e amica straordinaria. Lascia una lunga eredità di incredibili spettacoli di danza e teatro sui palcoscenici di tutto il mondo”. La New Play Company è “molto triste per la morte della nostra bellissima collega e amica Emma O’Kane. Una persona meravigliosa e una artista straordinaria, siamo onorati di aver lavorato con lei su Invitation to a Journey, Underneath, and Before”.

DublinDanceFestival ha “il cuore spezzato” e ha detto che “la sua assenza sarà sentita profondamente, ma il potere, la passione e l’ispirazione del suo lavoro e della sua vita continueranno a portare gioia a tanti di noi”. L’attore Rory Nolan ha ricordato la ballerina “semplicemente così fantastica. Ricorderò la gioia che ci ha portato e tutto il divertimento che ho avuto con lei”.

“Tutti in medicine…”. Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez: il triste annuncio sui social. “È successo sabato scorso”