Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
omicidio monza fermato 24enne

“Venite, l’ho uccisa”. Massacra in casa la madre a calci e pugni: arrestato il figlio 24enne

  • Italia

Un terribile omicidio si è consumato oggi ad Aicurzio, in Brianza nei pressi di Monza. A quanto si apprende, al termine di una lite, un ragazzo di 24 anni Davide Garzia ha ucciso la madre 58enne Fabiola Colnaghi. A quanto emerso tra i due i dissidi erano sempre più frequenti, ma sulla natura delle tensioni i carabinieri stanno sentendo amici e familiari. Terribile la ricostruzione che stanno facendo i gli inquirenti in queste ore. Il ragazzo avrebbe infatti ucciso la madre a calci e pugni.


A chiamare i carabinieri sarebbe stato proprio il ragazzo per confessare il delitto. Davide Garzia è ora in caserma a Vimercate per rispondere alle domande degli inquirenti. Sarà necessaria l’autopsia per accertare le cause del decesso della donna, verosimilmente colpita dal figlio con un pugno al volto e poi caduta a terra, poi forse nuovamente percossa, fino a morire. Sulla dinamica del delitto sono al lavoro i militari della compagnia di Vimercate e del Nucleo Investigativo di Monza.

monza, 24enne uccide la madre


Monza, carabinieri al lavoro sul caso


Al momento dell’arrivo in casa i carabinieri pare abbiano trovato il 24enne accanto al corpo ormai senza vita della madre. Chi lo conosceva dice che era “riservato, schivo”. Il giovane, incensurato e disoccupato, si trova ora in caserma a Vimercate in attesa di essere sottoposto all’interrogatorio. Quello di Monza è solo l’ultimo episodio di violenza su una donna.

monza, carabinieri sul posto dopo omicidio


“Dall’inizio dell’anno fino al 6 marzo 2022 in Italia sono stati registrati 46 omicidi, 13 vittime erano donne . scrive il quotidiano Domani – . Di queste 12 sono state uccise in ambito familiare o affettivo, e otto di loro hanno trovato la morte per mano del partner o ex partner”.

monza, carabinieri fermato davide garzia


“È quanto emerge dal report del Servizio analisi criminale del ministero dell’Interno, struttura a composizione interforze, incardinata nell’ambito della Direzione centrale della polizia criminale. Rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, mentre risultano aumentati gli omicidi, che passano da 43 a 46, si comunque registra una diminuzione nel numero delle vittime di genere femminile, che passano da 17 a 13”.

Omicidio Sarah Scazzi: Sabrina Misseri e il carcere, l’ultima decisione della Cassazione