Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Malore choc in autostrada, Manuela accosta e muore nell’area di servizio: aveva 24 anni

  • Italia
Brugnato malore in autostrada muore la 24enne Manuela Rosolek

Choc in autostrada, una ragazza di 24 anni è morta in un’area di servizio dopo aver accusato un malore. A chiamare i soccorsi è stata il ragazzo che viaggiava con lei. Secondo quando ricostruito da La Nazione: “La giovane donna si sarebbe sentita male in autostrada. Ha accostato al primo autogrill, ma per lei sono stati vani tutti i tentativi di soccorso”, sul posto sono arrivati l’automedica Delta 3 e la Pubblica assistenza di Brugnato.

>“Lascia anche lei”. Uomini e Donne, nuovo terremoto: dopo Roberta Di Padua c’è un altro clamoroso addio

Il fatto è accaduto intorno alle 11 di oggi, 27 dicembre. Per far luce sulle cause del decesso sarà eseguita l’autopsia. La ragazza era originaria della Calabria e per un periodo aveva vissuto a Sarzana. Adesso risultava residente in un paesino della Val di Magra. È solo l’ultimo giovane morto in ordine di tempo.


Brugnato, malore in autostrada: muore la 24enne Manuela Rosolek

A Bari, probabilmente per un malore, è morto il 22enne, Domenico Buonamico. Le indagini per chiarire ogni dubbio circa la morte sono affidate ai Carabinieri. Di lui si rano perse le tracce la sera di Natale. Dopo aver passato la giornata con i parenti aveva smesso di rispondere al telefono. A segnalare la scomparsa del ragazzo gli amici che non riuscivano a mettersi in contatto con lui.

Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, il ragazzo avrebbe dovuto incontrarsi con alcuni amici che mai, però, lo hanno visto arrivare. Da lì la decisione di chiamare i carabinieri. Fatale, per i giovani, a volte è l’infarto improvviso. Le cause alla base della morte cardiaca improvvisa possono essere molteplici: dall’ostruzione delle arterie coronarie, fino ad arrivare ad anomalie congenite.

Purtroppo non sempre diagnosticate. In alcuni casi, la morte cardiaca improvvisa può essere evitata intervenendo in maniera tempestiva con specifiche manovre di primo soccorso. Purtroppo, però, nonostante il soccorso tempestivo, non sempre la morte dell’individuo può essere evitata.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004