Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Malore a Bormio

“Vomito, tosse e febbre alta”. Vacanza da incubo per 100 ragazzi, tutti all’ospedale

  • Italia

Malore a Bormio per un centinaio, tra ragazzi e operatori di un oratorio di Brescia. Febbre alta, vomito e tosse sono stati i sintomi che hanno colpito il gruppo ospitato in una struttura a Bormio. Tornati in città si sono recati al pronto soccorso degli Spedali Civili di Brescia e sono tornati a casa dopo alcune cure.

Il gruppo bresciano è arrivato a Bormio il 23 luglio per trascorrere una settimana di vacanza, ma già dopo un paio di giorni i ragazzi hanno cominciato a stare male, uno dopo l’altro. Nel nosocomio gli è stato somministrato un antibiotico, col timore che si trattasse di legionella.

Malore a Bormio


Malore a Bormio per un centinaio di ragazzi di un oratorio

Tutti, invece, sono risultati negativi al tampone per il covid 19. L’Ats della Montagna, che si è subito attivata dopo la segnalazione del caso, ha escluso l’intossicazione alimentare, dal momento che i pasti erano cucinati dalle mamme dei ragazzi, che si occupavano anche della spesa e ha spiegato che i malori potrebbero essere legati a un forte sbalzo termico arrivato dopo alcuni violenti temporali.

Malore a Bormio

Malore a Bormio per un centinaio di ragazzi di un oratorio, il comunicato dell’Ats Montagna – “Abbiamo disposto il test delle acque, ci vorranno dieci giorni per conoscere i risultati – hanno spiegato dall’Ats – ma pensiamo sia improbabile si tratti di legionella, visto che i gruppi che sono stati nella struttura in precedenza non hanno avuto problemi. Forse la causa degli improvvisi malori può essere legata a un forte sbalzo termico dopo violenti temporali nella zona”.

Malore a Bormio per un centinaio di ragazzi di un oratorio – Come detto, al momento esclusa l’ipotesi intossicazione alimentare perché i cibi erano cucinati dalle mamme dei ragazzi, che si occupavano anche di fare la spesa. Legionella o sbalzo termico? Restano quindi ancora un mistero le cause del malessere di questi ragazzi. Gli esami sono ancora in corso.

“Morto dentro”. Investiti sul Lago di Garda, la terribile notizia sulla morte di Greta e Umberto


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004