La vedova infuriata: “Mike dimenticato da tv e Milano”

L’8 settembre del 2009 Mike Bongiorno veniva stroncato da un infarto all’età di 85 anni. Da allora la mancanza in televisione dell’americano naturalizzato italiano, si è fatta molto sentire, mancano i suoi programmi, mancano le sue gag e diciamolo anche le sue famose Gaffe, per non parlare poi del tormentone, suo di diritto, ‘Allegria‘. Dopo cinque anni dalla scomparsa del conduttore, Daniela Zuccoli ha deciso di tirare fuori il suo pensiero, ed ha rilasciato un’intervista su Repubblica dove in sostanza se la prende con la TV, RAI e Mediaset compresi e con Silvio Berlusconi. Daniela recrimina sopratutto il fatto che, nonostante Mike Bongiorno abbia passato una vita intera dietro ai teleschermi, oggi nessuno in Televisione lo ricorda più. Non è mai stato fatto un documentario, una serie o qualsiasi altra cosa per ricordarlo come merita. Ad oggi, nonostante il tempo che è passato dalla morte, i parenti di Bongiorno, ricevono ancora migliaia di lettere di Fan, sintomo che dimostra che ancora adesso, ci sono tantissime persone che sono rimaste legate al presentatore. “In questi anni c’è stato solo silenzio” afferma la Zuccoli, e aggiunge che per il quinto anniversario della morte vorrebbe venisse ricordato in modo speciale.