Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
funerali diana pifferi dolore

Diana, cosa è successo al funerale della bimba morta di stenti. Lacrime e parole choc della nonna

  • Italia

Funerali della piccola Diana Pifferi, dolore e commozione. Si è svolto nel pomeriggio di oggi, venerdì 29 luglio, la cerimonia religiosa con cui parenti, conoscenti e amici hanno dato l’ultimo saluto alla bimba di 18 mesi. La piccola è morta di stenti a casa dopo che la mamma, Alessia Pifferi, ora in carcere, l’ha lasciata da sola per sei giorni. Diversi palloncini bianchi, alcuni a forma di cuore, volteggiano all’interno della chiesa dei Santi Pietro e Paolo a San Giuliano Milanese.

Quando la piccola bara bianca è entrata nella chiesa un lungo applauso l’ha accompagnata. Quando la nonna di Diana ha visto la bara ha gridato: “Ciao Diana”. Alcune mamme del quartiere Ponte Lambro, periferia di Milano dove la piccola viveva, hanno accompagnato la lenta marcia. Hanno poi esposto uno striscione dove Diana compare con il suo vestitino da principessa e la scritta: “Volerò sulle ali del mondo nel cielo infinito. Resterò per sempre bambina, piccola Diana”.

funerali diana pifferi dolore


Il dolore della nonna e della zia di Diana

La nonna materna di Diana al termine della funzione ha detto: “Diana, noi non ti abbiamo mai abbandonato. È tua madre che è una pazza”. Sulle magliette indossate dalle mamme c’è scritto “Insieme a te è volato in cielo anche un pezzo del nostro cuore”. Nell’auto con il feretro sono inconsolabili la nonna e la zia di Diana, straziate dal dolore. Al funerale hanno partecipato, seduti in prima fila e con la fascia tricolore, il sindaco di Milano Beppe Sala e quelli di San Donato e San Giuliano Milanese. Sono numerose in chiesa le famiglie con bambini e tutti sono molto commossi.

funerali diana pifferi dolore

I funerali sono stati pagati dal Comune di Milano. Tra i presenti, in tutto circa 150 persone, non c’è la mamma Alessia Pifferi che dal carcere aveva chiesto di poter partecipare. L’Arcivescovo di Milano celebrando la messa ha detto: “Che Diana abbia nel Signore la pienezza che non ha avuto in vita”. In tanti hanno lasciato lettere e palloncini fuori dal palazzo di Ponte Lambro dove la bimba è morta di fame e sete. E molti hanno inviato mail alla Procura di Milano chiedendo pene esemplari.

Intanto, secondo quanto riferito a FanPage dall’avvocato Solange Marchignoli, la mamma Alessia Pifferi è ancora sotto shock. A quanto pare non è lucida e non ha ancora capito cosa è successo. Inoltre ha chiesto al proprio legale il significato di ergastolo. Nel frattempo, dopo l’autopsia che ha stabilito che Diana è morta di stenti dopo 5 giorni, sono stati disposti altri accertamenti.

“Qualcosa di grave che non torna”. Diana, lo fa sapere il legale della mamma della bimba morta


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004