Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Antonio va al funerale del suo migliore amico, poi un malore e muore anche lui

  • Italia
Antonio Pellanda Morto Malore Funerale Amico

Una storia struggente, che si è conclusa nel peggiore dei modi. Antonio Pellanda è morto dopo aver accusato un malore improvviso. Voleva andare al funerale del suo migliore amico, ma purtroppo non ce l’ha fatta ad esserci perché a sua volta ha perso la vita. Si trovava a bordo della sua automobile, quando si è sentito male da un momento all’altro e non è stato in grado nemmeno di raggiungere la chiesa, dove era in corso il rosario per l’altro uomo.

Dopo essere stato soccorso e trasportato in ospedale, i suoi familiari hanno sperato che potesse andare tutto per il verso giusto ma purtroppo non è stato così. Antonio Pellanda è morto, lasciando un vuoto incolmabile. Il malore improvviso mentre si recava al funerale dell’amico è stato troppo grave e, nonostante i medici abbiano fatto l’impossibile per salvarlo, si sono dovuti arrendere e hanno poi constatato il suo decesso.

Leggi anche: “Senza parole, solo lacrime”. Morto improvvisamente a 41 anni, Daniele lascia la moglie e due bambine

Antonio Pellanda Morto Malore Funerale Amico


Antonio Pellanda è morto per un malore: stava andando al funerale dell’amico

Entrando nei dettagli su quanto successo ad Antonio Pellanda, morto per un malore prima di partecipare al funerale del suo amico, dobbiamo darvi qualche notizia in più su quest’ultimo. Era deceduto il 70enne Luciano Ruffato, noto a tutti col soprannome di Zio Luciano e per essere il re del liscio in televisione. Si conoscevano da 40 anni e Antonio, che lavorava come carrozziere, non poteva certamente mancare all’ultimo saluto. Ma anche lui se n’è andato per sempre a 73 anni.

Antonio Pellanda Morto Malore Funerale Amico

In particolare Antonio doveva prendere parte al rosario in onore del suo migliore amico all’interno della chiesa di San Marco a Camposampiero, un paese in provincia di Padova. 24 ore dopo ci sarebbero state anche le esequie, ma ha avuto questo malessere e, dopo aver trascorso 7 giorni in ospedale, è morto. Erano stati i carabinieri a soccorrerlo tempestivamente, ma a causa di un’ischemia cerebrale non ce l’ha fatta ed è spirato nel nosocomio di Cittadella.

Pellanda ha lasciato nel dolore più profondo sua moglie Giuditta e il figlio Luca. Il suo funerale nel pomeriggio del 6 ottobre nella chiesa a Stoppari di Tezze sul Brenta. Successivamente si procederà con la cremazione del corpo.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2023 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004