Martina Colombari, l’annuncio sulle sue condizioni di salute: “L’ho scoperto così”

Poche righe su Instagram per annunciare la positività al Covid 19: “Mannaggia…. questo Covid è proprio stronzo! Beccato! (fatto tampone prima di recarmi su un set ). Per fortuna solo un lieve raffreddore e perdita dell’olfatto. Se non avessi fatto il vaccino sarebbe stato molto peggio!!!”. Sono le parole di Martina Colombari che ha contratto il virus nonostante fosse vaccinata: è il segnale evidente che bisogna sempre fare molta attenzione. Tra i primi a commentare Caterina Balivo (“Forza Marti”), Ringo (“Good luck”) e Filippa Lagerback (“Forza!”).

In una intervista al Corriere della sera ha spiegato le sue condizioni. “All’inizio della settimana scorsa mi era venuto il raffreddore, ma ero a Riccione, dai miei genitori, e in quella casa mi viene sempre un po’ di allergia. Quindi non l’ho abbinato al Covid, anche perché ho fatto la seconda dose del vaccino ormai due mesi fa”. “Fortunatamente tutte le persone che ho incontrato, a partire dalla mia famiglia, sono vaccinate, mia nonna di 89 anni ha già fatto anche la terza dose. Quasi tutti hanno subito fatto un tampone e, per ora, sono negativi. La speranza è che se proprio gliel’ho trasmesso, sia comunque in forma molto lieve”.

martina colombari covid

Ha scoperto di avere il Covid dopo “aver un tampone molecolare in vista della scena di un film che avrei dovuto girare – prosegue Martina Colombari -. Per lavoro ne faccio spesso, indipendentemente dal green pass, perché come sappiamo non è che il vaccino renda completamente immuni”. La prima reazione è stata quella dell’incredulità: “Mi sono messa subito in isolamento e poi si è scatenato un giro di messaggi con tutte le persone che ho visto, ho chiamato i due ristoranti dove sono stata la settimana scorsa, ho avvertito l’Ats”.


martina colombari covid

“Ho voluto condividere la mia positività per tenere sempre alta la guardia e fare attenzione anche se siamo vaccinati – spiega la moglie di Billy Costacurta – Io rifarei subito il vaccino perché ribadisco che sto benissimo e penso che se non l’avessi fatto magari sarei stata male in modo anche aggressivo”.

martina colombari covid

Ai no vax vuole mandare un messaggio: “Non giudico chi sceglie di non farlo, ma la salute è sacra ed è una responsabilità personale e sociale. Se persone ben più competenti di me mi suggeriscono di farlo, se mi indicano il green pass come una specie di via libera, pur sempre con precauzioni, io li ascolto. Sono state date delle linee guida. Se non le accettano nonostante il 90% della popolazione faccia diversamente, non devono sorprendersi se poi hanno restrizioni”.