Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Coronavirus, Sharon Stone nella bufera: polemica immediata per quel messaggio sulla quarantena

Arriva anche da Sharon Stone un messaggio di solidarietà all’Italia. Un appello di stima e di gratitudine verso un Paese che sta dimostrando forza e coraggio. Con il suo video, e l’incoraggiamento a non mollare, l’attrice ‘grida’ verso l’Italia: “Vi mando tanto amore e supporto”. Ma di recente la notizia di una forma di ‘provocazione’ lanciata dalla stessa, che ha fatto adirare non pochi utenti. Un altro messaggio lanciato dall’attrice è caduto al centro del mirino delle polemiche social. Forse male interpretato, probabilmente intenzionale, fatto sta che il web sembra non aver gradito. Vediamo cosa è successo.

“Stiamo tutti lavorando da casa e supportiamo i nostri cari. Supereremo questo momento insieme. Credete in voi stessi, abbiate molta fede. I sentimenti positivi fanno bene al sistema immunitario. Quindi cercate di essere felici, cercate di essere positivi, io vi mando tanto amore e tanto supporto”. Questa la versione integrale del primo messaggio lanciato dall’attice Sharon Stone. Poi arriva anche un secondo appello: “Mentre in Italia si vive la quarantena per il coronavirus, i cigni appaiono nei canali di Venezia, e i delfini nuotano giocosamente. La Natura ha semplicemente premuto il tasto ‘reset’ nelle acque improvvisamente chiare dei canali di Venezia e al largo di un’Italia chiusa”. Scoppia il ‘caso’. (Continua a leggere dopo la foto).


Con sullo sfondo il paesaggio della città lagunare, l’attrice sembra avere spostato, a torto o a ragione, l’attenzione nei riguardi del ‘benessere’ dell’ecosistema terrestre. Il giorno del  compleanno della Stone, l’attrice scriveva: “Possiamo volerci bene anche a distanza”. Dopo poco, invece, scrive:  “Immaginate se tutti ci facessimo da parte, cosa potrebbe diventare il nostro pianeta al di là dei nostri sogni più selvaggi? Basterebbe che l’intero pianeta lavorasse da casa per una settimana al mese”. Una proposta e una provocazione che divide il web in due fazioni, tra chi attacca e chi sostiene l’affermazione della Stone. (Continua a leggere dopo le foto e il post).

In occasione del suo 62esimo compleanno, l’attrice ha partecipato a una festa in suo onore,ovvero il 10 marzo. Ovviamente, prima di accedere alla sala, la Stone si è sottoposta ai dovuti controlli. Subito dopo ha postato la foto del momento in cui le viene provata la temperatura in una delle sue Storie di Instagram: “Per entrare alla mia festa è richiesto un controllo medico”. La Stone guarda fisso l’obiettivo con un termometro in bocca. Anche in tal caso, il tentativo dell’attrice è stato quello di ‘sdrammatizzare’. Come interpretare il gesto di Sharon? Ancora una volta, è difficile capire dove si possa trovare la verità. (Continua a leggere dopo le foto).

L’attrice non è la sola a essere caduta nel ciclone delle polemiche, ma molto più eclatante e biasimabile il gesto di Carla Bruni quando è stata ripresa nel simulare una crisi respiratoria. Un gesto che non poteva certamente ricevere la benevolenza degli utenti. Il rispetto e la delicatezza dovrebbero essere i requisiti indispensabili per fronteggiare, insieme a chi ha perso i propri cari o è affetto dal virus, una pandemia che non concede il tempo. Neanche quello di chiedere scusa. Forse sarebbe il caso riflettere molto prima di affermare ciò che, per altri, potrebbe apparire come una profonda offesa.

Coronavirus, vaccino pronto in poche settimane: la notizia riaccende la speranza