Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Regina Elisabetta Morta Inno

“Cambiamento epocale”. Morte regina Elisabetta, la storica decisione sull’inno nazionale. E non è l’unica

  • Costume

La regina Elisabetta è morta nella giornata dell’8 settembre e tutto il mondo è in lutto per la perdita di una grande sovrana, che ha regnato per la bellezza di 70 anni. Purtroppo le sue condizioni di salute erano peggiorate nelle ultime ore, con i medici che si erano detti molto preoccupati, ed effettivamente nel pomeriggio è stata poi diffusa la notizia della sua scomparsa. E ora sono uscite altre notizie, che rappresentano una vera e propria rivoluzione che si sta per consumare dopo il suo addio. Una riguarda l’inno.

Il prossimo 19 settembre dovrebbero tenersi i funerali della regina Elisabetta, morta a 96 anni dopo una vita caratterizzata da enormi soddisfazioni. Stando ai rumor circolati, i soli ad aver visto ancora viva la monarca sono stati il figlio Carlo e la figlia Anna, mentre tutti gli altri non hanno fatto in tempo perché lei era già spirata. Adesso però le attenzioni sono rivolte anche ad importanti cambiamenti, che ci saranno nel Regno Unito. Previste almeno tre novità, una delle quali fa riferimento all’inno, che sono da considerare molto rilevanti.

Regina Elisabetta Morta Inno Modifica


Regina Elisabetta morta, cambia l’inno del Regno Unito

Dopo che la regina Elisabetta è morta, il figlio Carlo è diventato re mentre Camilla Parker regina consorte, come disposizione della sovrana quando era ancora in vita. A cambiare adesso è ovviamente l’inno del Regno Unito, che si intitolava God save the Queen, ovvero Dio salvi la regina. Ma delle novità son previste anche per altre cose altrettanto importanti. Da qui in poi, una volta superato il dolore più lancinante, i sudditi dovranno abituarsi a dei cambiamenti dopo 70 anni di regno della grande Elisabetta II.

Regina Elisabetta Morta Inno Modifica

Soffermandoci appunto sull’inno ufficiale del Regno Unito, con l’arrivo di re Carlo III il titolo sarà God save the King, Dio salvi il re. Novità in arrivo anche per lo stemma reale, visto che sarà eliminata la scritta riportante ER, ovvero Elizabeth II Regina, che sarà cambiato con il nome del figlio Carlo. A proposito dell’inno nazionale, non viene risuonato God save the King dal lontanissimo 1951, quando al trono era presente il padre della regina Elisabetta, Giorgio VI. L’inno era suonato durante la gara di calcio Inghilterra-Austria.

Infine, dopo la dipartita della regina Elisabetta, ci saranno variazioni anche per quanto concerne i francobolli e le monete. Dovrà essere presente l’effigie del nuovo re, quindi sarà tolta quella raffigurante la sovrana morta e sarà messa al suo posto quella di Carlo III. A proposito di quest’ultimo, c’è grande attesa per il suo primo discorso da re.

“Perché è morta a Balmoral”. Regina Elisabetta, commuove il motivo della sua decisione


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004