Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“Fermato dalla polizia”. Gérard Depardieu, la terribile accusa sull’attore francese

  • Cinema
Gérard Depardieu fermato polizia, accusato di violenza sessuale

Gérard Depardieu fermato dalla polizia, è accusato di violenza sessuale. L’attore francese, 75 anni, sarebbe stato messo in custodia in una stazione di polizia di Parigi in seguito alle accuse di aver molestato due donne dello staff di produzione su diversi set cinematografici. L’attore, noto per i suoi ruoli nei film di successo Green Card e L’ultimo metrò, ha negato con forza tutte le accuse a suo carico. Una fonte investigativa ha dichiarato al MailOnline: “Il signor Depardieu è stato convocato oggi in una stazione di polizia di Parigi ed è attualmente in custodia.

>> “Addio anche a te”. Lutto per tv e cinema, l’attrice se ne va a 29 anni: l’annuncio della famiglia

“È stato interrogato su due presunte aggressioni sessuali avvenute nel 2014 e nel 2021”. La prima donna ha detto che la presunta molestia è avvenuta nel settembre 2021 quando Gérard Depardieu l’ha toccata intimamente, le ha avvolto le gambe e ha usato un linguaggio crudo nei suoi confronti. Ha descritto l’episodio come una “trappola per lupi” messa in atto con “forza fenomenale” prima che un testimone lo allontanasse dalla donna.

Gérard Depardieu fermato polizia, accusato di violenza sessuale


Gérard Depardieu fermato dalla polizia, è accusato di violenza sessuale

Gérard Depardieu ha poi detto “mi scuso perché è necessario scusarsi” prima di chiamare la donna “puttana”, secondo una fonte dell’emittente BFM. La seconda denunciante afferma di essere stata aggredita nel marzo 2024. Ma non sono le sole. Nel 2018, l’attrice Charlotte Arnould ha accusato Depardieu di violenza sessuale e stupro. L’avvocato Carine Durrieu-Diebolt, che rappresenta la signora Arnould, sostiene che la sua cliente è stata violentata e aggredita sessualmente dall’attore.

Gérard Depardieu fermato polizia, accusato di violenza sessuale

I filmati delle telecamere a circuito chiuso mostrano Gérard Depardieu mentre compie un atto sessuale sulla signora Arnould nella sua villa parigina nell’agosto 2018, che lui ha poi detto essere consensuale. La signora Arnould ha rinunciato al diritto all’anonimato alla fine del 2021, dopo che Depardieu è stato accusato di stupro e violenza sessuale. In ottobre, Depardieu si è espresso contro le accuse che gli sono state rivolte, affermando che: “Non sono né uno stupratore né un predatore”.

La notizia arriva dopo l’apertura di un’inchiesta penale sul sospetto suicidio dell’attrice francese Emmanuelle Debever, che è stata tra le prime ad accusare Gérard Depardieu di violenza sessuale. Sempre nello stesso mese, anche la giornalista e scrittrice spagnola Ruth Baza ha presentato una denuncia in Spagna contro Depardieu per stupro, in relazione ad atti risalenti al 1995 a Parigi.

Leggi anche: “Nel cielo una stella in più”. Cinema in lutto, l’acclamato regista è morto a 63 anni


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004