Addio all’artista svizzero Giger, padre di Alien

L’artista svizzero Hans Ruedi Giger (1940) è morto in seguito alle conseguenze di una caduta. Giger è stato un pittore, scultore, designer, d’ispirazione surrealista e simbolica, ed artista nel campo degli effetti speciali cinematografici, noto soprattutto per la sua partecipazione al film Alien di Ridley Scott (1979), di cui Giger ha inventato il protagonista principale, che gli è successivamente valsa l’Oscar per i migliori effetti speciali nel 1980. I sequel di Alien vedono solo un apporto minimo da parte di Giger, in quanto le tecniche di modellazione tridimensionale al computer sostituiscono le sue abilità manuali. Giger è famoso per ispirarsi all’opera dello scrittore americano H.P. Lovecraft e infondere nelle sue creazioni, temi a metà tra la biologia e la meccanica, costruendo quindi esseri “viventi” dotati anche di parti meccaniche che permettono loro la sopravvivenza in ambienti estremi, come lo spazio. Di Alien ha disegnato tutto il possibile ciclo di vita, dalla deposizione delle uova all’invasione di un corpo organico all’uscita del “piccolo”. L’estetica di Giger, in particolare i quadri e le illustrazioni realizzati tra gli anni ’70 e gli anni ’80, hanno avuto un’influenza notevole su artisti di varie discipline: dai gruppi rock ai tatuatori, dai narratori di fantascienza ai decoratori di autoveicoli, le visioni aliene e oniriche di Giger hanno offerto spunti tematici e iconografici per la realizzazione delle opere più disparate.