Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Roman Abramovich Sintomi Avvelenamento

“Sintomi da avvelenamento”. Russia-Ucraina, la notizia choc su Abramovich e negoziatori ucraini

  • World

Le notizie provenienti dalla guerra in Ucraina sono sempre più tragiche. Purtroppo in molte città proseguono i combattimenti e una delle situazioni maggiormente drammatiche riguarda la città di Mariupol, praticamente rasa al suolo quasi interamente con circa 100mila abitanti ancora intrappolati. Ma a preoccupare ora è quanto emerso sul miliardario russo Roman Abramovich e su alcuni negoziatori ucraini, che avrebbero accusato dei sintomi che fanno pensare all’avvelenamento.

La notizia è stata rilanciata dal ‘Wall Street Journal’ ed è in pochissimo tempo diventata una delle principali in tutto il mondo. Se queste informazioni dovessero essere confermate, si tratterebbe di un’accusa gravissima. Ed è anche stato riferito chi potrebbe essersi reso protagonista di questo gesto scriteriato, che ha messo seriamente a repentaglio la vita dell’ormai ex presidente del Chelsea e di almeno due negoziatori di Kiev, che hanno accusato malesseri non di poco conto.

Roman Abramovich Negoziatori Ucraina Sintomi Avvelenamento


Dunque, stando al ‘Wall Street Journal’, l’episodio che avrebbe avuto anche Roman Abramovich come vittima si sarebbe registrato dopo gli incontri tra i negoziatori ucraini e russi, avvenuti il 3 e 4 marzo scorsi al confine tra l’Ucraina e la Bielorussia. In seguito alla partecipazione a quei tavoli di pace, l’imprenditore e due negoziatori di Kiev avrebbero avuto alcuni sintomi, che immediatamente hanno fatto pensare ad un tentativo di avvelenarli. I sintomi avuti sono stati davvero importanti.

Roman Abramovich Negoziatori Ucraina Sintomi Avvelenamento

Questi i sintomi accusati da Roman Abramovich e i negoziatori incaricati dal presidente dell’Ucraina, Zelensky, di trattare con i russi: “Occhi rossi, lacrimazione costante e dolorosa e desquamazione pelle dei loro volti e delle mani. Le condizioni delle persone coinvolte sono poi migliorate e che non sarebbero più in pericolo di vita. Gli esperti occidentali che si sono occupati del caso hanno affermato che è difficile determinare se i sintomi siano riconducibili ad un agente chimico o biologico o da una sorta di attacco da radiazioni”.

Infine, “secondo alcune ipotesi l’avvelenamento sarebbe stato progettato da ambienti moscoviti che volevano boicottare le trattative e porre fine al conflitto”. Ovviamente bisognerà attendere le prossime ore o i prossimi giorni per avere maggiori conferme su quanto accaduto, che sarebbe di una gravità inaudita nel caso in cui ci fossero verifiche ufficiali.

“Quando finisce la guerra”. Russia-Ucraina, trapela la notizia ufficiale: “Soldati russi informati”

di Cristina La Bella


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004