“Vaccinata col lotto ritirato, cosa mi ha detto il medico”. Caterina Balivo, ansia per la mamma: il racconto in diretta

Molti italiani sono in ansia per il vaccino AstraZeneca dopo la decisione dell’Aifa (Agenzia italiana del farmaco) che ha deciso di estendere in via del tutto precauzionale e temporanea il divieto di utilizzo del vaccino anglo-svedese “su tutto il territorio nazionale”, in attesa dei pronunciamenti dell’Ema. Conseguenze immediate, con decine di migliaia di prenotazioni per la somministrazione di AstraZeneca saltate – 7mila nel solo Lazio – e ben più gravi se lo stop dovesse protrarsi o addirittura diventare definitivo.

Le notizie di questi giorni rischiano di creare l’effetto psicosi tra la popolazione sempre più incredula dopo quello che sta succedendo e dopo le decisioni degli enti regolatori. Anche in caso di ripresa dell’uso di quel vaccino molti potrebbero essere più titubanti e sospettosi e questo andrebbe ad influire in modo pesante su tutta la campagna vaccinale per contrastare la pandemia da Covid 19. (Continua dopo la foto)


E in questi casi ognuno racconta la propria esperienza. Come Caterina Balivo che, ospite di Alberto Matano a La vita in diretta, ha spiegato di aver avuto paura per sua mamma che ha fatto il vaccino AstraZeneca: “Aveva appena fatto la dose del lotto ritirato”. Il tutto a poche ore dalla sospensione del vaccino decisa dall’Aifa su tutto il territorio nazionale per verificare l’eventuale nesso tra il siero somministrato ai pazienti e le morti per trombosi verificatesi in Sicilia. (Continua dopo la foto)

“Quando ho sentito la notizia, mia mamma aveva appena fatto la dose proprio del lotto ritirato”, ha spiegato la Balivo. “Quando leggi queste notizie e conosci persone a te care che l’hanno fatto la prima cosa che fai è chiamarle e chiedergli: ‘Come state?'”. (Continua dopo la foto)

{loadposition intext}

La Balivo ha anche chiesto consigli a sua sorella che è un medico: “Mia sorella medico – ha confidato ancora la Balivo a Matano – ha detto a mia madre di non fare la seconda dose”. L’Italia come la Francia, la Spagna e la Germania, ha sospeso la somministrazione per i timori dei possibili effetti collaterali. Nonostante la società produttrice, l’Oms, l’università di Oxford, autorità sanitarie britanniche e il premier Boris Johnson insistano che non ci sono controindicazioni. E nonostante l’Agenzia europea del farmaco Ema sostenga che anche eventuali rischi siano superati dai benefici.

“Ma sono puzzette?!”. Isola dei Famosi, in tanti hanno notato quegli strani rumori in diretta. E si è capito cosa è successo