stefano de martino lorella cuccarini programma domenica

“Ohh, finalmente!”. Stefano De Martino, la notizia che molti aspettavano con ansia: “Quello è il tuo posto”

Udite udite, popolo della tv. Perché quello che vi stiamo per dire rivoluzionerà l’ex tubo catodico per un bel po’. Sembra infatti che Lorella Cuccarini potrebbe sbarcare alla domenica pomeriggio di Canale 5. Da quello che si capisce infatti, la ballerina potrebbe condurre uno show sui territori italiani sullo stile di Melaverde. Ma la notizia choc è che la Cuccarini forse non sarà sola al timone di questo nuovo programma. Secondo Spyit e Bubino Blog Stefano De Martino potrebbe affiancare la prof di Amici 20.

Sì avete letto bene, “Lorella Cuccarini data da molti in arrivo proprio alla domenica pomeriggio, e nelle ultime ore si fa strada la notizia che potrebbe essere accompagnata da Stefano De Martino, altro pupillo di Maria”, scrivono sul blog. “Non più ‘Domenica Live’, con alla conduzione Barbara D’Urso ma un domenica varietà che non vedrebbe la Cuccarini presentare da sola. Insomma, i soliti beninformati sono abbastanza certi che al suo fianco potrebbe esserci un altro volto tanto amato dal pubblico italiano, appunto Stefano De Martino”.

stefano de martino lorella cuccarini programma domenica

Il conduttore di Stasera tutto è possibile, dopo la scuola di Amici ne ha fatta di carriera, questo dobbiamo dirlo. Insomma, visto il passato dei due, sembra chiaro che la rete stia puntando su un varietà o una versione moderna della vecchia Buona Domenica.


stefano de martino lorella cuccarini programma domenica

Recentemente proprio Stefano De Martino aveva detto: “È la mia seconda edizione di Stasera tutto è possibile. Credo che serva un po’ di leggerezza. Vorrei restituire il clima di una cena tra amici, che tanto ci manca, in cui si scherza, si improvvisa. Lo scorso anno stavo per debuttare con un piccolo spettacolo teatrale: era un modo per sperimentare delle cose che poi vorrei portare anche in tv.

stefano de martino lorella cuccarini programma domenica

Spero di riuscire a portarlo in scena nei prossimi mesi. Sono all’antica o forse anacronistico: mi piace l’idea di lavorare a lungo su un mio repertorio. Per fortuna faccio parte di una generazione per metà analogica, il computer a casa mia è arrivato quando avevo 16, 17 anni”.