“Te l’ho detto troppo tardi”. Lutto per Simona Ventura, immenso dolore per il collega trovato morto a casa

Simona Ventura, l’ultimo addio della conduttrice arriva a poche ore dalla dolorosa notizia. Simona Ventura non riesce a darsi pace. Una perdita che lascia un vuoto incolmabile e il ricordo di un caro amico e collega che sopraggiunge commosso. Fu proprio la conduttrice a portare alto il nome di un programma ideato dal 1993 al 2009 proprio dal grande regista televisivo.

Tra i numerosi programmi, lo storico Quelli che il calcio ha visto alla guida del timone prima Fabio Fazio e in seguito proprio da Simona Ventura. Il messaggio della conduttrice esprime tutto il dolore per la perdita: “Quando sono arrivata a Quelli che il calcio nel 2001 ho pensato quanta fortuna avessi avuto nel vederti ancora lì , in cabina di regia”.

Simona Ventura lutto Paolo Beldì messaggio

“Sei stato una guida preziosa in quegli anni di risultati strepitosi , uno dei pochi registi che ha creato uno stile , una cifra tutta sua ( autore fra noi autori ) . Non ti dimenticherò mai Paolo e , sinceramente , GRAZIE… te l’ho detto troppo tardi . RIP”.


Simona Ventura lutto Paolo Beldì messaggio

Tanti i messaggi, da parte di amici e colleghi per la morte di Paolo Beldì, tra cui anche le parole commosse di Gabriele Corsi: “Si piange sempre tantissimo quando ti lascia qualcuno con cui hai riso moltissimo. Ciao Paolo, dai tu ‘lo studio libero’. E buon viaggio”.

Simona Ventura lutto Paolo Beldì messaggio
Simona Ventura lutto Paolo Beldì messaggio
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Simona Ventura (@simonaventura)

Paolo Beldì è stato da tutti conosciuto come la grande firma per Il Corriere della Sera. Durante la sua carriera ha collaborato con nomi importanti come Fabio Fazio, Adriano Celentano, Simona Ventura, Gianni Morandi e tanti altri. La prima reazione di cordoglio è arrivata, poco dopo la notizia della scomparsa, da Gabriele Corsi del Trio Medusa. “Si piange sempre tantissimo quando ti lascia qualcuno con cui hai riso moltissimo. Ciao Paolo, dai tu “lo studio libero”. E buon viaggio”, ha scritto su Twitter il conduttore. Come riporta La Stampa è stato trovato senza vita nella serata del 2 luglio nella sua casa di Magognino, frazione di Stresa, in provincia di Verbano-Cusio-Ossola in Piemonte.