“Non voglio altro”. UeD, Maria De Filippi prepara il colpaccio: per il trono pronto un pezzo da novanta

Una stagione piena di colpi di scena a Uomini e Donne dove ora arriva una candidatura importante. In questi giorni il programma di Maria De Filippi è stato messo sotto sopra da Ida Platano che potrebbe lasciare lo studio. E nelle stesse acque sembra navigare anche Gemma Galgani, che pare uscire dall’ennesimo fallimento sentimentale. Anche per la dama torinese, forse, la freccia di Cupido tarda a colpire nel segno.


Per le due dame e amiche, dunque, la sorte non sembra ancora metterle sul cammino sentimentale giusto. Almeno per il momento. Uno nuovo colpo di scena potrebbe arrivare un tronista di tutto rispetto: l’ex gieffino Sami Youssef. Il modello egiziano, in un’intervista rilasciata al settimanale Nuovo Tv, lancia un appello a Maria De Filippi per partecipare a Uomini e Donne come tronista e trovare così l’amore.

uomini e donne


“Ora vorrei innamorarmi. Al giorno d’oggi non è facile trovare la persona giusta. Forse Maria De Filippi potrebbe aiutarmi. Penso che sia una persona professionalmente molto stimolante. Uomini e Donne, poi, è proprio un bel programma, mi piace davvero. Cerco l’amore, Maria, mettimi sul trono” ha detto Sami Youssef.
Al Gf Vip Sami ha cercato di creare un legame con Jessica Selassié, una delle principesse, senza riuscirci.


sami youssef

“Mi piacerebbe avere una fidanzata, una persona che mi ami. La mia ex coinquilina Jessica era perfetta caratterialmente, però non mi piaceva fisicamente”, aveva spiegato Sami Youssef. Una storia che ha colpito molto quella del ragazzo 25enne. A soli quindici anni, spinto da suo padre, prende un barcone per l’Italia sognando un futuro migliore.

sami youssef

Il suo barcone affonda al largo di Trapani, e lui è uno degli unici tre sopravvissuti. In 37 muoiono nel naufragio. In un’intervista a Novella 2000, Sami Youssef racconta: “Non è facile spiegare quello che ho vissuto. Sono scappato dall’Egitto perché non ne potevo più. Lì lavoravo come carpentiere con mio padre, ma il mio sogno era studiare e affermarmi. In Egitto per molta gente la vita è difficile, spesso l’unica via d’uscita è andarsene”.