Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“Questo è il volere della famiglia”. Morte Franco Di Mare, la decisione sui suoi funerali

Addio a Franco Di Mare: la famiglia rompe il silenzio. La triste notizia della scomparsa del noto giornalista e inviato di guerra a causa di “un tumore molto brutto” ha suscitato una ondata di commozione in tutta Italia e a ogni livello. Tantissimi i messaggi di cordoglio da parte delle istituzioni, dei volti noti del mondo della televisione e dalle persone comuni. Davanti a questa incredibile ondata di affetto la famiglia ha deciso di rompere il silenzio, nonostante il momento molto difficile.

Di Mare è morto il 17 maggio 2024 all’età di 68 anni. Lascia la moglie Giulia Berdini che ha sposato due giorni fa, mercoledì, accanto a lui da 8 anni. I due si erano conosciuti nella sede Rai di Saxa Rubra, dove lei curava il catering del bar interno. Di Mare aveva anche una figlia, Stella Di Mare, adottata a Sarajevo dal giornalista, mentre lavorava come inviato di guerra. La sua storia raccontata in un libro è diventata una serie Tv con Giuseppe Fiorello. Oggi Stella ha poco più di trent’anni ed è laureata in economia.

Leggi anche: “La foto delle nozze”. Franco Di Mare, le nozze con Giulia prima di morire: l’immagine pubblicata dal fratello Gino


Addio al giornalista Franco Di Mare, migliaia di messaggi di cordoglio da tutta Italia

La famiglia “profondamente commossa ringrazia tutti per il grande affetto e la straordinaria vicinanza finora ricevuti”, si legge in una nota. La notizia arriva insieme alla decisione relativa alla cerimonia di addio al giornalista. I funerali di Franco Di Mare si terranno lunedì 20 maggio alle 14 nella Basilica di Santa Maria in Montesanto (chiesa degli Artisti) in piazza del Popolo di Roma.

Intanto ieri si è fatta sentire anche la Rai, azienda nella quale Di Mare ha lavorato nel corso della sua carriera e contro la quale ha fatto una denuncia pubblica il 28 aprile scorso partecipando alla trasmissione “Che tempo che fa”, “Ho un tumore molto cattivo, il mesotelioma: si prende respirando le particelle di amianto. Mi rimane poco da vivere ma non è ancora finita”, aveva detto Di Mare, spiegando che la Rai gli aveva negato alcuni documenti che gli sarebbero stati utili.

L’Ad dell’azienda, Roberto Sergio ieri ha dichiarato: “Franco Di Mare è stato uno straordinario professionista, giornalista d’inchiesta, inviato, conduttore, dirigente, direttore. Persona garbata, elegante, gentile, disponibile, sempre vicino ai colleghi che lavoravano con lui, dandogli la possibilità di crescere attraverso il suo aiuto”.

“Lo voglio ricordare – prosegue Roberto Sergio – anche con un colloquio che abbiamo avuto 15 giorni fa circa, dopo la sua denuncia, un colloquio dolce, affettuoso , avevamo condiviso la sua drammatica situazione, oltre a risolvere alcune questioni che la Rai aveva il dovere di risolvere, avevamo anche detto di incontrarci ma questo purtroppo non è stato possibile”.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004