Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“Putt***”. Sanremo 2023, primo scandalo. Amadeus costretto a riparare all’ultimo minuto

Sanremo 2023 muove i primi passi. Dopo l’annuncio al TG1 dei 22 concorrenti in gara da parte di Amadeus al TG1 ieri sera – venerdì 16 dicembre – c’è stata la finalissima di Sanremo giovani dopo la quale in sei sono riusciti ad approdare all’Ariston: si tratta di gIANMARIA canterà Mostro; Colla Zio, Non mi va; Shari, Egoista; OLLY, Polvere; Sethu, Cause perse; Will, Stupido. Il vincitore di Sanremo giovani 2022 è gIANMARIA con La città che odi. Durante la serata c’è stata la partecipazione dei 22 big in gara che hanno annunciato i titoli dei loro brani.

E non è mancata qualche sorpresa tra gli autori di alcuni brani: Damiano David dei Maneskin ha scritto “Duemilaminuti” per la debuttante Mara Sattei, Riccardo Zanotti dei Pinguini Tattici Nucleari firma “Terzo Cuore” il pezzo di Leo Gassmann (che torna al festival dopo la vittoria tra le Nuove Proposte nel 2020), per i Cugini di Campagna (che in onore della loro prima volta al festival hanno improvvisato un coro a cappella) c’è invece La Rappresentante di Lista che ha composto per lo storico gruppo “Lettera 22”.

Leggi anche: “Ci sarà il più grande di tutti”. Sanremo 2023, la scelta di Amadeus è pazzesca

amadeus sanremo 2023 titolo brano madame modificato


Sanremo 2023, titolo del brano di Madame modificato

Sta facendo discutere il titolo del brano di Madame, una delle cantanti più attese dopo il grande successo di “Voce” di due anni fa con la quale ha esordito a Sanremo. La giovane trapper vicentina, al secolo Francesca Calearo, sarà in gara all’Ariston tra i 22 big. Ed è stato svelato anche il titolo del suo brano. Ma, stando a quanto riporta il sito Fanpage.it, Amadeus ha disinnescato la prima bomba. “Il titolo ufficiale annunciato da Amadeus è “Il bene nel male”, ma Fanpage.it apprende che è stato cambiato a ridosso dell’annuncio, per via di “una scelta artistica dell’ultimo minuto”. Il brano, originariamente, si intitolava infatti “Put***a”, ma la direzione artistica avrebbe optato per una versione che probabilmente lasciasse meno spazio a critiche”.

sanremo 2023 titolo brano madame modificato

Insomma Amadeus sarebbe intervenuto per convincere Madame ad addolcire il titolo originale del brano, assai più abrasivo e, nel suo piccolo, “scandaloso” soprattutto per quella parte di pubblico (forse preponderante) meno avvezza a certe provocazioni. Madame, infatti, aveva pensato a un altro titolo: “Put***a”. Troppo, per il clima un po’ edulcorato dell’Ariston e di Rai 1.

sanremo 2023 titolo brano madame modificato

Il caso del titolo del brano di Madame non è isolato a Sanremo. C’è un precedente: infatti nel 1981 un giovanissimo Luca Barbarossa voleva portare sul palco dell’Ariston un brano dal titolo “Roma put***a”. Anche in quell’occasione intervenne la censura. Infatti Barbarossa partecipò al Festival con il brano Roma spogliata. Vinse il politicamente corretto e il cantante arrivò quarto in classifica riscuotendo un grandissimo successo e vedendo lanciata, di fatto, la sua carriera.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004