“Ma non ha le mutande!”. Paola Ferrari, l’inquadratura piccante subito virale. Poi la verità sul video

Agli Europei la scena è stata decisamente rubata a tutti da Paola Ferrari. Non stiamo parlando di chissà che scivolone successo in quel frangente, quanto piuttosto per essere protagonista di due episodi che hanno risuonato sui telespettatori da casa e i social. Si parte dal video, diventato virale, in cui accavalla le gambe.

La clip è già stata ribattezzata ‘Rai Instinct’ in quanto ha rimandato (più o meno) alla famosissima scena del film Basic Instinct, proprio quella in cui Sharon Stone accavalla le sue affusolate gambe, facendo così sognare milioni di persone, mostrando di non portare la biancheria intima a Michael Douglas.

La differenza tra Paola Ferrari e Sharon Stone è che agli Europei la giornalista porta la biancheria intima. “Sì, è diventato un video virale, stanno usando più il var su quello che in campo agli Europei. L’inquadratura? Beh, è ​​capitata, niente di grave. Ma vi posso garantire che non ho la farfallina tatuata, non volo così alto…”, ha ironizzato la Ferrari ospite a Un Giorno da Pecora, su Rai Radio Uno.


Tornando a parlare della fortunata inquadratura, non sono pochi coloro i quali sostengono che Paola abbia lo fatto la volutamente. Gli utenti hanno notato che prima di ‘accavallare’ Paola ha scrutato il monitor e dunque ben sapeva di essere ripresa proprio ‘lì’. E il paragone con Sharon Stone? Cosa ne pensa? “Penso che sia azzardato, visto che lei è una delle donne più sensuali del mondo. Insomma, video virale mi sembra un po’ esagerato, ho condotto due sere coi pantaloni”. Quando le viene fatto notare che la Stone non indossava la biancheria intima replica: ”Io invece preferisco tutelare la salute e la pulizia igienica…”.

qSempre restando sui temi caldi, incalzata dai conduttori radiofonici, ha speso parole di apprezzamento su Jorginho, ritenendolo il giocatore azzurro più intrigante e fascinoso: “Un bel fio come si dice a Milano, proprio un bel ragazzo”. Il ‘bersaglio grosso’, però, secondo la Ferrari, non è tra quelli che scendono in campo. Sta al timone della comitiva e sta seduto in panchina. Si, proprio il ‘Mancio’. “Vorrei spendere due parole sul nostro ct: ha il ‘5’ davanti all’età ma ha un fisico da paura. Quindi chi è tra i due il più bello della nazionale? Direi entrambi, ma se dovessi uscire a cena direi Mancini perché anche come età siamo più vicini, avremmo più cose da raccontarci”.