Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
matteo bassetti virologi ospiti televisione

“Per andare in tv…”. Virologi ospiti nei programmi, Matteo Bassetti si lascia andare sui colleghi

Negli ultimi giorni c’è stata una crescita dei casi di positività al Covid. Dopo settimane in cui la curva del contagio era in discesa si sta assistendo a una risalita: si tratta della variante Omicron 2, più contagiosa quindi, ma con sintomi lievi in generale. Non sembra infatti provocare effetti più gravi rispetto alla ‘versione base’ di Omicron. Naso che cola, mal di testa, stanchezza con dolori muscolari, starnuti e mal di gola sono stati i sintomi più segnalati. Segnalati anche casi di nausea e diarrea. Rispetto alla versione ‘tradizionale’ del covid, associato in particolare alla variante Delta, appaiono meno frequenti le segnalazioni alla perdita di olfatto e gusto, sintomi ‘spia’ della malattia nelle precedenti ondate.

Secondo Matteo Bassetti non si può parlare di quinta ondata, ma di prima di un virus depotenziato: “Io non credo che siamo di fronte a una quinta ondata. Forse ad una prima ondata di una infezione completamente diversa rispetto a quella che abbiamo visto a gennaio-febbraio di quest’anno. Forse è la prima ondata di un virus depotenziato perché non è paragonabile alle precedenti quattro ondate e perché i nostri ospedali hanno pressione zero. Ovvero, questo aumento dei contagi non porta ad una malattia grave”.

matteo bassetti attacco virologi


Intervenendo a Mattino 5 l’infettivologo del Policlinico San Martino di Genova ha dapprima parlato del suo libro “Il mondo è dei microbi”, poi ha invitato a guarda alla situazione attuale con ottimismo: “Il reparto alle mie spalle è vuoto, mentre, un anno fa, era strapieno. È vero che stanno aumentando i contagi, ma le persone non vanno in ospedale: non hanno una malattia grave, hanno forme d’influenza e di raffreddore rinforzato”.

matteo bassetti attacco virologi

“Non c’è neanche da fare il paragone con le ondate precedenti, questa è un’ondata a casa”, continua l’infettivologo. “In tutto il nostro Paese, in questo momento, abbiamo meno di 500 malati in terapia intensiva. Lo stesso numero, un anno fa, lo aveva in media una sola regione”. Poi ha fatto riferimento ai colleghi che continuano a mantenere la prudenza.

mattino 5 matteo bassetti attacco virologi

Proprio in merito alle posizioni degli altri virologi Federica Panicucci ha chiesto: “Ma secondo lei perché gli altri dichiarano tutto questo? Vogliono tenerci sempre un po’ in allarme?”. L’infettivologo risponde: “Sono ben contento di essere invitato meno in televisione e di parlare meno perché mi occupo di tutte le malattie infettive.” La conduttrice a quel punto ribatte sorridendo: “Beh, meno negli altri programmi, perché da me è qua tutti i giorni.” Bassetti però prosegue nel discorso e attacca i colleghi: “Forse qualcuno dei miei colleghi è più dispiaciuto di questo e quindi vuole continuare alta l’attenzione per continuare a farsi invitare!”.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004