“Adesso spiegaci tutto”. Massimo Giletti, la giornalista contro il conduttore. C’entra Fabrizio Corona

Massimi Giletti sembra sempre più vicino alla Rai. A farlo sapere Tv Blog, che parla di possibilità assai concrete di rivedere il presentatore e giornalista sul secondo canale del servizio pubblico. Il 59enne ha lasciato la Rai nel 2017, in seguito all’eliminazione del suo programma cult L’Arena, in onda la domenica pomeriggio. Da quattro anni è al timone di Non è l’Arena su La 7.

L’ultima puntata di domenica 25 aprile ha monopolizzato la seconda serata facendo raggiungere picchi del 15% di share, risultando il format più visto di quella fascia e una media del 10,8% di share e un milione e quattrocentomila telespettatori. Una puntata bollente in cui si è parlato anche di Ciro Grillo con la violenta polemica tra Vittorio Sgarbi e Lilli Gruber nella quale è entrato anche Massimo Giletti. “Non l’ho potuto dire – ha ammesso in riferimento alla creazione del Conte 2 in concomitanza con l’inchiesta ai danni del figlio di Beppe Grillo – tutto questo mi è stato impedito. Non venivo da te, andavo spesso dalla Gruber, ho provato quattro volte, mi è stato impedito costantemente. Mi diceva: ‘No, non si può parlare…’”. Continua dopo la foto


E ancora: “Provavo da Porro, dalla Palombelli. C’era l’idea di non entrare nel merito della dimensione privata. Tu oggi mi vendichi. Io vedevo il nesso fra la dimensione privata e quella che era l’attività politica di Grillo. La Gruber mi ha impedito di dirlo”. Ora sulla questione Ciro Grillo interviene anche Selvaggia Lucarelli. Punto di partenza un audio di Vittorio Lauria, uno dei ragazzi indagati insieme con il figlio di Beppe Grillo di stupro di gruppo in cui parlava a ruota libera di quella notte. Continua dopo la foto

Un audio che, rivela la Lucarelli sul Fatto quotidiano era stato registrato da Fabrizio Corona. “Dopo essersi procurato il numero di telefono di Vittorio Lauria, lo chiama – pare – senza palesargli le sue intenzioni di cedere la telefonata a un programma tv, e registra la chiamata all’insaputa del ragazzo. Sembra che anzi, Corona gli abbia espresso solidarietà per la bufera mediatica, recitando con abilità la parte del ‘ci sono passato anche io’. Il fesso gli spiffera tutto (“la ragazza aveva bevuto”, “Grillo non doveva fare quel video” etc) e la domenica si ritrova le sue confidenze in onda da Giletti”. Continua dopo la foto

{loadposition intext}
Insomma, continua la Lucarelli, “Corona esce dal carcere, va ai domiciliari e si riforma all’istante la coppia di cronisti d’assalto Corona/Giletti, dopo il precedente successo della trattazione in tandem del caso Genovese, tra denunce varie, diffide, presunte stuprate portate in tv con cachet e mediazione di Corona”.

Ti potrebbe interessare: “Chi la guarda la giudicherà”. Massimo Giletti duro con Lilli Gruber. Scoppia il caso a La 7 dopo l’ultima diretta