Massimo Giletti non è l'arena mercoledì

“Se ne stanno andando tutti!”. Non è l’Arena, brutte notizie per Massimo Giletti

La stagione televisiva riparte con grande trepidazione. Su tutti i canali infatti, in questi giorni, è stato possibile guardare le nuove stagione di tutti i programmi tv finora stoppati dalla pausa estiva. Sul La7 c’è grande attesa per le nuove puntate di Non è l’Arena, l’appuntamento domenica di Massimo Giletti. Per lui però questo è un rinnovo alquanto amaro: tante novità ma anche tanti addii per la nuova edizione di Non è l’Arena, su La7, che torna in onda il 29 settembre.

Cambiamenti che, riporta il sito tv blog, riguardano anche “la spina dorsale del programma condotto da Massimo Giletti”. Si tratta infatti di una sorta di fuggi fuggi che va dagli inviati agli autori. Secondo quanto si apprende, infatti, andranno sostituiti due inviati, “in seguito all’abbandono di Daniele Bonistalli e Francesca Carrarini”. Ma non è finita dunque, per quanto riguarda gli autori, hanno lasciato Manuela Ferri e Alberto Urgu “che andranno rispettivamente su Rai 3 ad Agorà e a L’Aria che tira di Myrta Merlino, sempre su La7.

Massimo Giletti non è l'arena mercoledì

Infine, c’è da segnalare il congedo della redattrice Maria Rosaria Pezzuto, che dovrebbe sbarcare su Rai 2 a Ore 14”. E ancora un’altra incredibile rivoluzione: cambia poi il giorno in cui andrà in onda Non è l’Arena. Il programma di Massimo Giletti non sarà più alla domenica ma si sposterà nel prime time del mercoledì.


Massimo Giletti non è l'arena mercoledì

Questo significa che il conduttore dovrà sfidare Federica Sciarelli e il suo Chi l’ha visto?, su Rai tre, e Beppe Brindisi con Zona Bianca, su Rete 4, senza dimenticare il duello con Porta a porta di Bruno Vespa nel blocco di seconda serata. Al posto di Non è l’Arena, alla domenica, ci sarà Atlantide, con Andrea Purgatori. Insomma, per Massimo Giletti non si mette proprio benissimo.

Massimo Giletti non è l'arena mercoledì

Da una parte i competitor delle altre reti, personaggi del mercoledì italiano già da diverso tempo; dall’altra gli addii degli strettissimi del programma. Cosa sia successo nelle stanze di redazione nessuno lo sa con certezza. Insomma, i panni sporchi si lavano a casa, come si sul dire. Tuttavia non possiamo dire se ci sia stato qualche problema o semplicemente sono arrivate offerte troppo ‘allettanti’.