“I soldi che ho vinto? Ancora non o”. Massimo Cannoletta, clamoroso retroscena del campione de L’Eredità

Un personaggio che ha fatto molto parlare di sé Massimo Cannoletta, pluri campione de L’Eredità dove ha battuto ogni record. Una storia, la sua, che parte da lontano. Dopo essersi laureato in Scienze Politiche, infatti, ha iniziato a esplorare il mondo, anche lavorando a bordo di una nave da crociera come responsabile del programma culturale. Simpatico e riservato, aveva confessato di avere già qualche idea su come spenderà il montepremi vinto.


“Mi concederò anche un bel viaggio insieme ai miei due nipoti, che partono con me ogni anno: non posso sottrarmi!”. Flavio Insinna l’ha ribattezzato ‘l’enciclopedia umana‘. Massimo Cannoletta è riuscito a dare una nuova vita al vincitore dei quiz televisivi. Lui è riuscito a catalizzare l’attenzione del pubblico televisivo a L’Eredità, dove sembrava conoscere ogni risposta ai quesiti proposti.

massimo cannoletta


Non c’è domanda a cui Massimo Cannoletta non sappia rispondere. Ma è il suo modo di fare, sempre molto gentile e garbato, unito alla semplicità delle sue spiegazioni, che lo hanno fatto diventare anche divulgatore televisivo. Massimo Cannoletta parla ben cinque lingue: italiano, inglese, spagnolo, francese e tedesco. In un’intervista rilasciata a maridacaterini.it, Massimo Cannoletta ha parlato della sua vita privata.


Flavio insinna


“Ho avuto la fortuna di occuparmi di divulgazione, intesa nel più ampio significato, per una grande compagnia crocieristica. Una crociera intorno al mondo dura quattro mesi. Durante i giorni di navigazione io, quotidianamente, tenevo conferenze per far conoscere notizie sulle città in cui stavamo per arrivare, sulle tradizioni e sugli artisti locali. Ma mi occupavo anche di musica sia moderna che antica”.

massimo cannoletta
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Massimo Cannoletta (@massimo20.it)

Poi Massimo Cannoletta continu: “Ricordo ad esempio una conferenza di musica barocca completamente sold out. Il mio approccio non è mai accademico, semplicemente divulgativo e familiare”. Lui ha certamente saputo dimostrare che oltre al campione c’è altro ma non ha ancora percepito la somma vinta. La procedura per la consegnia è stata iniziata, ma non è ancora ultimata.