Il più bello dei mari è quello che non navigammo

Nazim Hikmet è stato un poeta turco, naturalizzato polacco alla fine degli anni ‘50, quando la Turchia gli tolse la cittadinanza per motivi politici. È considerato uno dei più grandi poeti del ventesimo secolo, rivoluzionario nell’introdurre versi liberi e uno schema colloquiale nel compassato schema letterario ottomano. “Il più bello dei mari” insegna che bisogna aver fiducia nella vita e conservare tante speranze, anche le più difficili, perché il fatidico momento può essere vicino. Quello che conta è credere nella nostra vita, sempre, perché tutto può essere alla nostra portata.

Il più bello dei mari
di Nazim Hikmet

Il più bello dei mari
è quello che non navigammo.
Il più bello dei nostri figli
non è ancora cresciuto.
I più belli dei nostri giorni
non li abbiamo ancora vissuti.
E quello
che vorrei dirti di più bello
non te l’ho ancora detto.