gomorra hbo max

Un derby americano per Gomorra: HBO Max strappa a Netflix la serie italiana

Derby americano per una serie italiana di grande successo internazionale: HBO Max, la nuova piattaforma streaming di WarnerMedia, ha strappato a Netflix i diritti di Gomorra, grande hit di Sky Italia. Gomorra ha fatto il suo debutto negli Stati Uniti al Sundance nel 2016, e le prime due stagioni sono andate in onda anche su Netflix. Lo show, prodotto da Sky Atlantic, ha lasciato Netflix a maggio con poco preavviso. HBO Max avrà tutte e quattro le stagioni, più il film di accompagnamento Immortale, con le stagioni tre e quattro e il film che faranno il loro debutto negli Stati Uniti. Avrà anche i diritti per la prossima quinta stagione.

HBO Max gomorra

“Stiamo costruendo forti collaborazioni e puntiamo sulle acquisizioni dei prodotti distintivi dai migliori partner internazionali per i nostri spettatori statunitensi, anche con un occhio al prossimo futuro, quando guarderemo a questi partner per la globalizzqzione di HBO Max “, ha detto Kevin Reilly, chief content officer di HBO Max e presidente di TNT, TBS e TruTV.


Ha aggiunto Jeniffer Kim, senior vp international originals di HBO Max, “Il nostro mondo diventa sempre più connesso. E questo vale anche per le storie. Siamo incredibilmente orgogliosi per questa programmazione standout e per la possibilità di lavorare talents di alto livello in tutto il mondo. Gli autori di Gomorra hanno creato storie che attraversano i confini culturali e le barriere linguistiche, permettendoci, così, di offrirla anche al nostro pubblico USA”.

Amazon e Disney rivali, “ma business is business e…”. L’analisi di Paolo Lugiato

Gomorra ha fatto il suo debutto negli Stati Uniti al Sundance nel 2016: le prime due stagioni sono andate in onda su Netflix. La serie, prodotta da Sky Atlantic, ha lasciato Netflix a maggio con poco preavviso. HBO Max avrà tutte e quattro le stagioni, più il film di accompagnamento L’immortale, con le stagioni tre e quattro e il film che faranno il loro debutto negli Stati Uniti. Avrà anche i diritti per la prossima quinta stagione.

Paolo Lugiato