Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Giulia Salemi in lacrime a Le Iene

“Scusate”. Le Iene, Giulia Salemi scoppia in lacrime in diretta. E il video diventa virale: cosa è successo

Giulia Salemi in lacrime a Le Iene. Non è riuscita a trattenere l’emozione la bella opinionista del GF Vip, di origini persiane. La compagna di Pierpaolo Pretelli è stata ospite del programma di Italia 1 per lanciare un importante messaggio alle donne iraniane. Vestita di scuro, Salemi ha preso il suo spazio a centro palco e, emozionata, ha lasciato tutti i fan senza parole parlando in farsi, la lingua dell’Iran.

Il discorso di Giulia, è stato chiaramente sottotitolato ed è stato dedicato proprio a tutte le donne che in queste settimane stanno lottando contro il regime. “Mia madre è fuggita da Teheran nel 1978, è stata lei a insegnarmi l’amore per l’Iran. Le donne italiane sanno tutto e hanno deciso di tagliarsi i capelli e spedirli all’ambasciata iraniana di Roma per dire a chi vi governa che noi stiamo dalla vostra parte e con la vostra richiesta di libertà.

Leggi anche: “Al posto di Sonia Bruganelli”. GF Vip 7, colpo di scena: la giovane vip opinionista

Giulia Salemi in lacrime a Le Iene


Giulia Salemi in lacrime a Le Iene

È inconcepibile, deprimente, offensivo che voi donne, che vi siete sacrificate per raggiungere importanti posizioni nella societa iraniana e per farla progredire, ancora oggi dobbiate subire la pretesa di un regime, che vuole decidere cosa c’è di giusto. A voi che reclmate la stessa liberta che ad altre prima di voi, come mia madre, è stata negata”.

Giulia Salemi in lacrime a Le Iene

E ancora: “Continuate a rifiutarvi di tacere, non fermatevi. Noi siamo con voi, vi vogliamo bene. Donna, vita, libertà”. Per chi non lo sapesse, in Iran, milioni di donne e uomini, stanno manifestando contro la morte di Mahsa Amini. La ventiduenne è stata uccisa a Teheran mentre era agli arresti, per aver indossato il velo in modo non conforme alla legge islamica.

Giulia Salemi in lacrime a Le Iene

In poche ore il suo assassinio ha spinto milioni di donne a protestare togliendosi l’hijab e bruciandolo per la strada in segno di protesta. I tafferugli hanno portato all’arresto di decine di persone e anche alla morte di 185 individui, fra cui 19 bambini. La protesta si è poi spostata sui social e in tutto il mondo. In ogni nazione del globo tante donne hanno deciso di tagliarsi una ciocca di capelli proprio per stare vicino a queste donne coraggiose.

Leggi anche: “Non posso piangere qui”. Giulia Salemi ci prova ma non ce la fa: in lacrime davanti a tutti


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004