Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“Non puoi dire questo”. Giulia Cecchettin, Cesara Buonamici choc sulla sorella Elena. Telespettatori infuriati

Si continua a parlare del caso di Giulia Cecchettin, la ragazza di 22 anni uccisa a coltellate dall’ex fidanzato Filippo Turetta, fuggito dopo l’omicidio e arrestato una settimana dopo in Germania. Ora il 22enne si trova in un carcere tedesco ed è in attesa dell’estradizione. Secondo le ultime indiscrezioni, Giulia Cecchettin è stata accoltellata a 150 metri dalla sua casa a Vigonovo, poi finita nella zona industriale di Fossò, dove la scena ripresa da una telecamera di videosorveglianza mostra i suoi ultimi istanti di vita.

>> “Ecco che succede”. Morgan fuori da X Factor, lo strano messaggio e i fan sul piede di guerra

Giulia Cecchettin è stata aggredita da Filippo Turetta “probabilmente servendosi di un coltello”, ma la morte sarebbe avvenuta nella zona industriale, quando il ragazzo l’ha spinta con violenza a terra e la 22enne studentessa ha sbattuto la testa. Dopo la morte della giovane, la sorella Elena è stata spesso ospite dei programmi televisivi ma i suoi discorsi non sono piaciuti proprio a tutti.

Morte Giulia Cecchettin, il dolore del papà di Filippo: cosa ha scritto

Giulia Cecchettin, Cesara Buonamici sulla sorella Elena: "Discorso forzato"


Giulia Cecchettin, Cesara Buonamici sulla sorella Elena: “Discorso forzato”

“Volevo lanciare un messaggio e spero possa essere d’aiuto a più persone possibili. Filippo Turetta è stato descritto da tutti come un mostro, ma lui mostro non è. Perché mostro è l’eccezione alla società, quello che esce dai canoni normali della nostra società. Lui invece è un figlio sano della società patriarcale che è pregna della cultura dello stupro”, aveva detto Elena Cecchettin. Il discorso della sorella di Giulia, però, non è piaciuto a tutti e durante Pomeriggio 5 anche Cesara Buonamici non si è detta convinta delle parole della giovane.

Giulia Cecchettin, Cesara Buonamici sulla sorella Elena: "Discorso forzato"

Cesara Buonamici, giornalista del Tg5 ospite nello studio di Myrta Merlino, ha voluto dire la sua: “Quello che dice la sorella francamente anche io non lo seguo. Il discorso di Elena Cecchettin sembra un po’ forzato, ci vedo una specie di volontà politica. Qui c’è una cosa da tenere presente, cioè che chi compie questi delitti, al di là del discorso del patriarcato, si sente offeso nell’onore, non accetta di essere lasciato e non accetta che la ragazza sia migliore di te. Non è un problema la pena, rischiano la morte, l’ergastolo, non gliene importa nulla”.

Dello stesso avviso anche la psicoterapeuta Vera Slepoj. Nel corso della puntata del 20 novembre di Pomeriggio 5, l’esperta ha detto: “Mi stupisce molto la lucidità ed il progetto politico-ideologico all’interno di un evento così doloro e così devastante. Sono molto colpita dal meccanismo quasi velocissimo di costruire un progetto politico sul dolore. È molto più importante cercare che questo dolore lo si percepisca, non tanto lo si accetti”.

Sui social è esplosa la polemica, con tanti utenti che si sono scagliati contro il programma e Cesara Buonamici: “Cesara dovrebbe andare a cagare insieme a tutte quelle che non capiscono un cazzo come lei. Perché il problema è anche questo:dare rilevanza in tv a persone che non capiscono un cazzo come la Bonamici”, “Possibile che da due giorni, sul banco virtuale degli imputati sieda la sorella della vittima? Le si fanno le pulci al trucco, alla maglietta, ai profili social, alle sue parole, e nella migliore delle ipotesi si parla di discorso politico”, “Cesara sei caduta molto in basso”, “Mioddio che orrore, una donna, giornalista da quarant’anni, con queste uscite della bassezza di un Feltri”, si legge su Twitter.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2023 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004