“Per sempre insieme”. Così hanno deciso le gemelle Kessler: è scritto nel testamento

Le Gemelle Kesser divennero famose in Italia negli anni sessanta ma, come il loro stesso cognome suggerisce, la loro origine tedesca le vide fare i primi passi (di danza) nella patria natia. Oggi splendide 83enni vivono ancora insieme, da sempre inseparabili sia artisticamente che nella vita privata. E altrettanto vogliono esserlo nella morte. Le gemelle Kessler infatti vogliono essere conservate un un’unica urna. È questa la disposizione che le due signore hanno lasciato scritta nel loro testamento. «Io e Ellen vogliamo che le nostre ceneri vengano mischiate un giorno con quelle di nostra madre e possano essere conservate tutte e tre insieme» ha detto Alice Kessler a Bild. «Ne abbiamo dato disposizione nei nostri testamenti» ha aggiunto.

Ellen e Alice Kessler nascono nel 1936 a Nerchau, una piccola città sita in Sassonia. Dopo la fine della seconda guerra mondiale la cittadina venne inglobata nella Germania dell’Est e la loro famiglia permise che frequentassero la scuola di danza sin dalla tenera età di 6 anni. Continua dopo la foto


La loro bravura nella disciplina le porta a essere notate tanto da esibirsi a Parigi con il corpo di ballo delle Bluebell Girls di Margaret Kelly. Le due ragazze interpretano inoltre alcune commedie musicali in patria esibendosi anche nel canto ma è con il trasferimento in Italia, nel 1961, che iniziano a diventare davvero famose. Eclettico ed elegante, il duo artistico tedesco entrò nelle case degli italiani con la trasmissione televisiva Giardino d’inverno diretta da Antonello Falqui. Continua dopo la foto

La loro presenza comincia a dilagare sia a teatro sia sul piccolo e grande schermo, come nel film I complessi del 1965, dove recitano al fianco di Alberto Sordi. La Rai le include quindi nel cast di Studio Uno e con questo si esibiscono sia nel canto che nel ballo. La partecipazione a Canzonissima nel 1969, e ad altri programmi dello stesso calibro, le rende una vera e propria icona di stile in Italia tanto da divenire le testimonial di una nota marca di calze. Continua dopo la foto

{loadposition intext}
Oltre alla partecipazione a varietà di spicco come Milleluci, condotto da Raffaella Carrà e Mina, le due gemelle nel 1974 si lasciano convincere a posare per la rivista di Playboy, la cui edizione grazie alla bellezza del duo artistico tocca il maggior numero di copie sino ad allora vendute. La loro notorietà raggiunge quindi la massima vetta e nel 1981 la Rai affida loro anche la direzione del loro omonimo programma Buona sera con… Alice ed Ellen Kessler e altri sullo stesso genere. Sempre legate sia all’Italia che alla terra d’origine, nell’’86 le due sorelle vanno a stabilirsi a Monaco di Baviera ma senza dimenticare gli impegni artistici presi in Italia sino al 2004.

Ti potrebbe anche interessare: “Più bella di Marilyn Monroe!”. Justine Mattera, la foto senza veli

fbq('track', 'STORIE');

Pubblicato il alle ore 12:18 Ultima modifica il alle ore 12:20